EMILIA ROMAGNA

PROGETTO EMILIA ROMAGNA INNOVAZIONEEMILIA ROMAGNA: contributi alle imprese per servizi innovativi nelle P.m.i. Por Fesr 2014-2020, Asse 1, Azione 1.1.2
BENEFICIARI: piccole e medie imprese impegnate in percorsi di innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti e/o servizi, con l'obiettivo di accrescere la quota di mercatoo di penetrare in nuovi mercati.
INTERVENTI AMMESSI: I progetti di innovazione e diversificazione devono riguardare la realizzazione di progetti che comportino almeno una delle seguenti azioni:
-ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o la loro significativa ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo;
-introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio in grado di modificare il rapporto con clienti e stakeholder;
-la ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi verso le esigenze di sostenibilità ambientale, inclusione e qualità di vita, cultura e società dell’informazione.
SERVIZI ACQUISIBILIconsulenze tecnologiche e di ricerca, studi e analisi tecniche; prove sperimentali, misure, calcolo; progettazione software, multimediale e componentistica digitale; design di prodotto/servizio e concept design; stampa 3D di elementi prototipali; progettazione impianti pilota.
COSTO DEL PROGETTO: il progetto deve avere un costo che va da un minimo di € 20.000 a un massimo di  € 80.000.
CONTRIBUTO: le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo alla spesa nella misura del 50% delle spese ammissibili. Imprese appartenenti allo stesso gruppo possono chiedere contributi fino al massimo aggregato di € 60.000,00. 
DOMANDE: ento il 18 dicembre 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA ENERGIA VERDE AZIONE 6.4.02 Diversificazione attività agricole con impianti per la produzione di energia da fonti alternativeEMILIA-ROMAGNA: aperto un bando per finanziare impianti per produrre e vendere energie rinnovabili rivolto alle imprese agricole.
OPERAZIONE: 6.4.02 "Diversificazione attività agricole con impianti per la produzione di energia da fonti alternative". Si tratta di nuove opportunità di crescita per le aziende agricole e benefici per l’ambiente con l’energia verde generata da risorse naturali come acqua, sole, aria o dai sottoprodotti e scarti delle produzioni agricole e agroalimentari. 
RISORSE; 6,8 milioni di euro. 
FINALITÀ:  diversificare le attività agricole, con un’attenzione forte all’agricoltura sostenibile e alla riduzione del consumo di combustibili fossili: i finanziamenti andranno infatti a beneficio di aziende agricole che si impegnano a realizzare impianti per la produzione, la distribuzione e la vendita di energia e/o calore.  Per quanto riguarda le bioenergie, non potranno essere utilizzate colture dedicate ma solo scarti e sottoprodotti agricoli in un’ottica di economica circolare.
BENEFICIARI: imprenditori agricoli, singoli o associati.
CONTRIBUTO: in conto capitale, pari al 50% della spesa ammissibile. Il beneficiario può richiedere una percentuale inferiore nel rispetto dei limiti massimi di cumulabilità dei contributi pubblici prevista dalla normativa nazionale (incentivi in materia di produzione di energia da fonti alternative). Il contributo minimo richiedibile è pari al 20%.
DOMANDE: scadenza entro il 29 novembre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA SISMA 2012 RIPOPOLAMENTO E RIVITALIZZAZIONE DEI CENTRI STORICIEMILIA ROMAGNA SISMA 2012: contributi per il ripopolamento e rivitalizzazione dei centri storici.
FINALITA’: favorire il ripopolamento e la rivitalizzazione delle aree dei centri storici e delle frazioni e/o di altre aree dei comuni dell’emilia-romagna più colpiti dagli eventi sismici accaduti nel maggio del 2012 aumentando l’attrattivita’ e il flusso di persone.
BENEFICIARI: a) Le PMI, appartenenti a qualsiasi settore di attività economica Ateco 2007, esclusa la Sezione A Agricoltura, regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese o nel REA;  b) Liberi professionisti ordinistici; c) Liberi professionisti non ordinistici; d) Associazioni, fondazioni, enti no profit.
CONTRIBUTO: a fondo perduto nella misura pari al 70% della spesa ammessa.
CONTRIBUTO MASSIMO: l’importo massimo del contributo è pari a 150.000,00 euro.
INTERVENTI AMMISSIBILI: i progetti finanziati ai sensi del bando devono prevedere interventi aventi ad oggetto l’insediamento di nuove attività in immobili localizzati nelle aree dei centri storici e delle frazioni dei comuni interessati dagli eventi sismici del 2012 o la riqualificazione di attività attualmente operanti nelle aree dei centri storici.
COMUNI INTERESSATI: (BO) Crevalcore, Galliera, Pieve di Cento, San Giovanni in Persiceto; (FE) Bondeno, Cento, Ferrara, Mirabello-Sant’Agostino, Poggio Renatico, Vigarano Mainarda; (MO) Bastiglia, Bomporto, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Novi di Modena, Ravarino, San Felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero, Soliera; (RE) Fabbrico, Guastalla, Luzzara, Reggiolo, Rolo.
INTERVENTI AMMISSIBILI: i progetti finanziati ai sensi del bando devono prevedere interventi aventi ad oggetto l’insediamento di nuove attività in immobili localizzati nelle aree dei centri storici e delle frazioni dei comuni interessati dagli eventi sismici del 2012 o la riqualificazione di attività attualmente operanti nelle aree dei centri storici.
DOMANDE 2° finestra dal 13 settempre al 29 novembre 2019. 3° finestra dal 15 gennaio 2020 al 29 maggio 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA ESERCIZI COMMERCIALI POLIFUNZIONALI 2019EMILIA-ROMAGNA: insediamento e sviluppo di esercizi commerciali polifunzionali. 
FINALITA': contrastare fenomeni di rarefazione del sistema distributivo e dei servizi e favorire, nelle località scarsamente popolate, un presidio capace di fornire beni e servizi di prima necessità prevedendo contributi per progetti finalizzati all'insediamento e allo sviluppo degli esercizi commerciali polifunzionali.
BENEFICIARI: piccole e medie imprese esercenti il commercio, la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e dei servizi.
INTERVENTI AMMESSI: interventi finalizzati all’insediamento, avvio e sviluppo di esercizi commerciali polifunzionali.
SPESE AMMISSIBILI: per la realizzazione dei suddetti interventi sono considerate ammissibili le spese di seguito indicate, direttamente imputabili al progetto, sostenute e pagate dal soggetto beneficiario a decorrere dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2020 per: 
-l'acquisizione, la progettazione, la costruzione, il rinnovo, la trasformazione e l'ampliamento dei locali adibiti o da adibire all'esercizio dell'attività d'impresa e l'acquisizione delle relative aree;
- l'acquisto, il rinnovo e l'ampliamento delle attrezzature, degli impianti e degli arredi necessari per l'esercizio e l'attività d'impresa;
-l'acquisto di un autoveicolo a uso commerciale, purché in regola con le normative vigenti per il trasporto di merci deperibili;
-la realizzazione di zone dotate di accesso pubblico alla rete telematica;
-la realizzazione di punti di informazione turistica e di sportelli di erogazione di servizi di pubblica utilità rivolti alla cittadinanza.
-Nella spesa complessiva può essere inclusa quella per la formazione di scorte necessarie alla realizzazione di programmi di investimento entro il limite massimo del 30% del totale degli investimenti.
CONTRIBUTO: i contributi sono concessi in regime de minimis, nella misura massima del 60% della spesa ammissibile e per un importo massimo di 40.000 euro.
DOMANDA: Le domande devono essere trasmesse entro e non oltre il 02 settembre 2019 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

emilia romagna start up innovative 2019EMILIA-ROMAGNA: contributi a fondo perduto fino al 70% della spesa alle start up innovative già costituite.
FINALITÀ: promuovere e far crescere start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione ad elevato contenuto innovativo, cogliere i nuovi drivers del mercato, generare nuove opportunità occupazionali.
BENEFICIARI: micro e piccole imprese regolarmente costituite. 
TIPOLOGIA A: per i progetti di avvio di attivitàpossono presentare domanda le imprese costituite dopo il 1° gennaio 2016. 
TIPOLOGIA B: per i progetti di espansione di start up già avviate possono presentare domanda le imprese costituite dopo il 8 luglio 2014.
SETTORI AMMESSI: i progetti imprenditoriali dovranno dimostrare di avere ricaduta innovativa e di diversificazione su almeno uno degli ambiti produttivi seguenti: Sistema agroalimentare; Sistema dell’edilizia e delle costruzioni; Meccatronica e motoristica; Industrie della salute e del benessere; Industrie culturali e creative; Innovazione nei servizi.
CATEGORIE IMPRESE: le imprese si dovranno obbligatoriamente distinguere in almeno una delle due seguenti categorie:
CATEGORIA 1: imprese basate sullo sviluppo produttivo di risultati di ricerca o di soluzioni tecnologiche derivanti da una o più tecnologie abilitanti, anche congiuntamente ad altre tecnologie;
CATEGORIA 2: imprese basate sullo sviluppo o sull’utilizzo avanzato delle tecnologie digitali per applicazioni imprenditoriali prioritariamente nelle industrie culturali e creative, nell’innovazione sociale, nel wellness e nei servizi ad alta intensità di conoscenza.
PROGETTI AMMESSI TIPOLOGIA A: progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca; 
PROGETTI AMMESSI TIPOLOGIA B: progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l’aumento di dotazioni tecnologiche.
CONTRIBUTO: a fondo perduto in conto capitale corrispondente al 60% della spesa ritenuta ammissibile.
MASSIMALE CONTRIBUTO: il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare gli importi di seguito indicati: 100.000,00 € per la TIPOLOGIA A; 250.000,00 € per la TIPOLOGIA B.
MAGGIORAZIONE CONTRIBUTO: pari a 10 punti percentuali per i progetti che prevedono alla loro conclusione un incremento di dipendenti assunti a tempo indeterminato rispetto a quelle in organico al momento della presentazione della domanda.
DOMANDA: scadenza 15 ottobre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

emilia romagna finanziamenti 2019 imprese agroindustriali e agricoleEMILIA ROMAGNA: finanziamenti agevolati alle imprese agricole e alle imprese agroindustriali fino a  € 350.000.
OPERAZIONE 4.1.05,INVESTIMENTI IN AZIENDE AGRICOLE CON STRUMENTI FINANZIARI:
il tipo di operazione sostiene attraverso strumenti finanziari di garanzia investimenti nelle aziende agricole che consentano di migliorarne le prestazioni e la sostenibilità globale, le infrastrutture necessarie allo sviluppo e all’ammodernamento, l’accesso ai terreni agricoli, la ricomposizione e il miglioramento fondiario l’approvvigionamento e il risparmio di energia.
OPERAZIONE 4.2.02, INVESTIMENTI RIVOLTI AD IMPRESE AGROINDUSTRIALI CON STRUMENTI FINANZIARI:
Il tipo di operazione fornisce sostegno degli investimenti nelle aziende agroalimentari per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.
BENEFICIARI: 1) Imprenditori agricoli (persone fisiche o giuridiche o sotto forma di raggruppamenti giuridici); 
2) Micro, piccole, medie imprese e small mid-caps che operino nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e dell'allevamento;
3) Imprese agricole professionali, qualora la materia agricola da trasformare e commercializzare sia di provenienza extra - aziendale.
FINANZIAMENTO: l’importo massimo dei finanziamenti concessi dagli istituti di credito è di 350 mila euro ad investimento. La durata dei mutui può arrivare fino a 12 anni. I tassi di interesse e le commissioni saranno più basse rispetto alle condizioni ordinarie di mercato.
CAPITALE CIRCOLANTE: il finanziamento, fino ad un massimo di 200.000 euro ad operazione, può essere destinata a capitale circolante per favorire la tenuta economica delle imprese.
DOMANDE: a sportello

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA INNOVAZIONE ACQUACOLTURA 2019 FEAMPEMILIA-ROMAGNA, ACQUACOLTURA: pubblicato il bando 2019 per i contributi per l’innovazione nel settore dell'acquacoltura. Scadenza 18 settembre 2019.
FINALITA': promuovere l’innovazione nel settore dell'acquacoltura al fine di favorire un uso sostenibile delle risorse o facilitare l'applicazione di nuovi metodi di produzione sostenibile. A tale scopo è incoraggiata la cooperazione fra esperti scientifici e imprese acquicole.
BENEFICIARI: Imprese acquicole che attivino una collaborazione con un organismo scientifico;  organismi scientifici o tecnici pubblici o privati, riconosciuti dal diritto nazionale
INTERVENTI AMMESSI:  1) sviluppare conoscenze di tipo tecnico, scientifico o organizzativo nelle imprese acquicole, in particolare: riducono l’impatto sull’ambiente; riducono la dipendenza dalla farina di pesce e dall’olio di pesce; favoriscono un uso sostenibile delle risorse in acquacoltura; facilitano l’applicazione di nuovi metodi di produzione sostenibili; 2) sviluppare o introdurre sul mercato: nuove specie acquicole con un buon potenziale di mercato; prodotti nuovi o sostanzialmente migliorativi; processi nuovi o migliorativi; sistemi di gestione e organizzativi nuovi o migliorativi; 3) valutare la fattibilità tecnica o economica di prodotti o processi innovativi.
CONTRIBUTO: -100% della spesa totale ammissibile qualora il richiedente, nonché soggetto attuatore sia: organismo di diritto pubblico che esercita statutariamente attività di ricerca e sperimentazione, · beneficiario collettivo quali consorzi o cooperative, il cui progetto presenti un interesse per i soci della cooperativa o per altri gruppi o per il pubblico in generale (interesse collettivo) e presenti elementi innovativi anche a livello locale.- al 50% della spesa totale ammissibile per gli altri soggetti, è prevista una riduzione del 20% qualora si tratti di un’impresa che non rientra tra le PMI.
LIMITI CONTRIBUTO: - € 80.000,00 quale limite minimo; - € 250.000,00 quale limite massimo.
DOMANDE: Scadenza 18 settembre 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA START UP INNOVATIVE NEI TERRITORI DEL SISMA 2012EMILIA-ROMAGNA: bando start up innovative nei comuni dell'Emilia-Romagna più colpiti dal sisma 2012.
FINALITÀ: la Regione Emilia-Romagna intende dare sostegno all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo, operanti prioritariamente nel campo dei settori dell’alta tecnologia e ad alto contenuto innovativo.
OBIETTIVOpromuovere e far crescere start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione ad elevato contenuto innovativo, cogliere i nuovi drivers del mercato, generare nuove opportunità occupazionali.
BENEFICIARIsingole micro o piccole imprese, con l’unità locale dove realizza il progetto, localizzata in uno dei comuni dell’Emilia-Romagna colpiti dal sisma.
CONTRIBUTO: l'agevolazione consiste in un contributo in conto capitale, corrispondente al 60% della spesa ritenuta ammissibile. In certi casi, oltre alla percentuale di contributo ordinaria sopra indicata è prevista una maggiorazione del contributo pari a 10 punti percentuali.
DOMANDA: Scadenza 16 settembre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA INVESTIMENTI AGEVOLATIEMILIA-ROMAGNA contributi alle imprese per promuovere gli investimenti.
BANDO PROMOZIONE DEGLI INVESTIMENTI:  il bando è finalizzato a promuovere gli accordi regionali di insediamento e sviluppo, ovvero a sostenere progetti di investimento ad alto impatto tecnologico e occupazionale, che rispondano agli obiettivi di interesse regionale.
REQUISITI DEI PROGETTI: i progetti devono essere in grado di accrescere la capacità competitiva delle filiere e del sistema produttivo regionale e la loro capacità innovativa, produrre significativi effetti occupazionali diretti e indiretti, a livello quantitativo e qualitativo, nonché positive ricadute sul territorio in termini di impatto economico, di sostenibilità ambientale e sociale.
BENEFICIARI: le imprese singole che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi.
REQUISITI DELLE IMPRESE: già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna; non ancora attive in Emilia-Romagna, ma che intendono investire sul territorio regionale.
INTERVENTI AMMISSIBILI: le spese riguardanti le seguenti tipologie di interventi: aiuti a favore di ricerca e di sviluppo; investimenti per la realizzazione di strutture di ricerca; investimenti produttivi nelle aree assistite; acquisto di servizi di consulenza per le Pmi relative ai nuovi investimenti; investimenti per la tutela dell'ambiente per interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla cogenerazione ad alto rendimento, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, impianti di teleriscaldamento e teleraffreddamento, nonché al riciclaggio e il riutilizzo dei rifiuti; realizzazione di progetti di formazione; incentivi all'assunzione di lavoratori svantaggiati e lavoratori con disabilità.
CONTRIBUTO: Il contributo complessivo regionale riferito al programma di investimento non potrà superare i seguenti importi massimi:Per le sole imprese appartenenti ai settori delle industrie culturali e creative 700 mila Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 10 e 19 dipendenti addizionali; 1,5 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 20 e 49 dipendenti addizionali; 4 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 50 e 149 dipendenti addizionali: 7 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale superiore ai 150 dipendenti addizionali rispetto al 31 dicembre 2018.
DOMANDE: le domande possono essere presentate in due finestre:
dal 25 marzo 2019 fino al 30 aprile 2019; dal 1 ottobre 2019 fino al 6 novembre 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

EMILIA ROMAGNA accesso al credito delle imprese e dei professionisti tramite i confidiEMILIA-ROMAGNA: bando 2019 per favorire l'accesso al credito delle imprese e dei professionisti per il tramite dei confidi.
FINALITA': concedere contributi alle imprese e ai professionisti associati ai Confidi.
BENEFICIARI: le imprese individuali, le società (di persone, di capitale, cooperative) e i professionisti che hanno sottoscritto quote di partecipazione al capitale dei Confidi.
INTERVENTO FINANZIARIO AMMISSIBILE: l'agevolazione è destinata alle imprese e ai professionisti con sede legale o operativa in Emilia-Romagna che partecipano al capitale di soggetti prestatori di garanzie: a. iscritti all’Albo 106; b. che sono stati oggetto di aggregazione (sotto forma di acquisizione o di fusione) nell’arco temporale previsto dall’art. 3 della legge regionale 26/2016.
SETTORI AMMESSI: tutti i settori di attività economica Ateco 2007 ad eccezione  delle imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e delle imprese agricole.
CONTRIBUTO: la Regione Emilia-Romagna assegna ai beneficiari un contributo finalizzato all’aumento delle quote societarie. La quota sottoscritta e il contributo concesso devono essere interamente computati all’aumento del Capitale Sociale dei Confidi.Le quote sottoscritte devono avere un valore minimo pari ad euro 2.000,00. Il contributo massimo concedibile per ciascun beneficiario è di 10.000,00 euro. 
DOMANDE: le domande di contributo sulla sottoscrizione di quota capitale del Confidi dovranno pervenire entro e non oltre il 15 Ottobre di ogni anno

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Emilia Romagna ECO BONUS

EXPORT FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 150EMILIA-ROMAGNA: eco bonus per la sostituzione di veicoli commerciali inquinanti di categoria n1 e n2 con veicoli a minor impatto ambientale.
BENEFICIARI: le imprese in possesso dei seguenti requisiti:
a) classificate come micro, piccole e medie imprese (MPMI);
b) proprietarie di un autoveicolo di categoria N1 e N2, da destinare alla rottamazione, appartenente a una delle seguenti categorie ambientali: autoveicolo di classe pre-euro – diesel; autoveicolo di classe Euro 1 – diesel; autoveicolo di classe Euro 2 – diesel; autoveicolo di classe Euro 3 – diesel; autoveicolo di classe Euro 4 – diesel;
c) aventi sede legale o unità locale in un comune della Regione Emilia-Romagna.
CONTRIBUTO: l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto, proporzionale alla massa del veicolo e al sistema di alimentazione, limitatamente alla gamma di veicoli N1 e N2 secondo la tabella sottostante.
VEICOLI GIA' ROTTAMATI: le imprese potranno indicare in domanda anche veicoli di proprietà già rottamati a far data dal 01/01/2018.
DOMANDE: dal 15 novembre 2018 alle ore 16.00 del 15 ottobre 2019. 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

emilia romagna psr pacchetto giovaniEmilia-Romagna, Programma di sviluppo rurale 2014-2020
PACCHETTO GIOVANI: tipo di operazione 6.1.01 “Insediamento dei giovani agricoltori” e tipo di operazione 4.1.02 “Ammodernamento di aziende agricole dei giovani agricoltori”
TIPO DI OPERAZIONE: 6.1.01:“Insediamento dei giovani agricoltori” e tipo di operazione 4.1.02 “Ammodernamento di aziende agricole dei giovani agricoltori”
BENEFICIARI: giovani che assumono la responsabilità civile e fiscale di una azienda agricola per la prima volta
CONTRIBUTO: 50.000 euro per gli insediamenti in zona con vincoli naturali o altri vincoli specifici (per i quali è previsto anche un criterio di priorità per la concessione dell’aiuto), 30.000 euro nelle altre zone.OPERAZIONE 4.1.02:  “Ammodernamento di aziende agricole dei giovani agricoltori”.
OBIETTIVI del tipo di operazione 4.1.02: Il tipo di operazione 4.1.02 interviene, in maniera complementare al tipo di operazione 6.1.01, a supporto delle imprese di nuova costituzione dei giovani, favorendo lo sviluppo, il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle loro aziende agricole a condizione che i relativi investimenti siano realizzati nei primi 24 mesi successivi all'insediamento.
BENEFICIARI: sono beneficiarie del tipo di operazione 4.1.02 le imprese agricole dei giovani agricoltori che all'atto della domanda di premio di cui al tipo di operazione 6.1.01 chiedono di attivarla in modalità integrata e presentano un Piano di Investimenti (PI) collegato al Piano di Sviluppo Aziendale di cui al precedente punto.
LE RISORSE FINANZIARIE: relativamente al tipo di operazione 4.1.02 ammontano ad Euro 12.552.427,00.
CONTRIBUTO: l'aiuto sarà quantificato in base alla spesa ammissibile, nella misura del 40% della stessa nel caso di investimenti finalizzati alla lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti aziendali, al 50 % negli altri casi.
DOMANDE: il termine ultimo per la presentazione delle domande di premio a valere sul tipo di operazione 6.1.01 ed eventuali domande di contributo ad esse collegate sul tipo di operazione 4.1.02 è fissato al 30 novembre 2017.

 CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

EMILIA ROMAGNA IMPIANTISTICA E SPAZI SPORTIVIEMILIA ROMAGNA: Sport, 20 milioni di euro entro la fine di settembre, saranno messi a disposizione dalla Giunta regionale per l'impantistica e gli spazi sportivi. 
Si tratta di un pacchetto di investimenti, finanziato nell'ambito della programmazione dei Fondi per lo sviluppo e la coesione lungo tre assi principali: sicurezza, qualità e sostenibilità energetica.
IL PACCHETTO DI INVESTIMENTI, finanziato nell'ambito della programmazione dei Fondi per lo sviluppo e la coesione annunciato dalla Regione nei giorni scorsi genererà investimenti complessivi per oltre 50 milioni di euro sull’edilizia sportiva in virtù della compartecipazione degli enti locali, lungo tre assi principali: sicurezza, qualità e sostenibilità energetica.
BANDI A FINE SETTEMBRE:saranno messi a bando entro fine settembre i 20 milioni di euroche la Giunta regionale sta per mettere a disposizione per l’impiantistica e gli spazi sportivi. Si tratta di un impegno notevole che conferma come le politiche per lo sport siano tra gli assi portanti della legislatura.
FINALITA' il piano permetterà di riqualificare e rinnovare i luoghi di sport dell’Emilia-Romagna: strutture che, nel 77% dei casi, sono ferme al 1990.
LO SPORT COME PRIORITÀ : con l’impegno che assunto che finanzierà con 20 milioni di euro l’impiantistica e gli spazi sportivi, per un investimento complessivo di 25 milioni.
I CONTRIBUTI: serviranno a garantire standard adeguati dal punto di vista qualitativo, con un’attenzione particolare alla sicurezza di praticanti e spettatori, nonché al risparmio energetico unito al minor impatto ambientale.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

EMILIA ROMAGNA MICROCREDITOEMILIA ROMAGNA: Pubblicate le disposizioni operative per il Fondo Regionale Microcredito.
Si tratta della Legge regionale n. 23/2015 che regola lìaccesso al credito agevolato per imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti.
OBIETTIVI: La  Regione intende promuovere l'accesso al credito per lo sviluppo delle attività di lavoro autonomo, libero professionale e di micro impresa.
ATTIVITA' FINANZIATE: in particolare si intende finanziare le micro-attività operanti sul territorio regionale, che per loro natura risultano avere maggiori difficoltà nell'accesso al credito, in un percorso che li aiuti a strutturare la loro attività e ad acquisire quindi livelli minimi di credibilità nei confronti dei soggetti eroganti il credito
BENEFICIARI: Possono accedere al fondo:
LAVORATORI AUTONOMI E LIBERI PROFESSIONISTI operanti in Emilia-Romagna, che alla data di presentazione della domanda siano titolari di partita iva da minimo un anno e da non più di cinque e che dichiarino un fatturato negli ultimi 12 mesi compreso tra 15.000 e 70.000 euro.
IMPRESE: imprese individuali, società di persone, società a responsabilità limitata semplificata o società cooperative operanti in Emilia Romagna, che alla data di presentazione della domanda siano avviate da minimo un anno e da non più di cinque e che dichiarino un fatturato negli ultimi 12 mesi compreso fra 15.000 e 100.000 euro
AGGREGAZIONI:Forme aggregate tra professionisti (società tra professionisti) con i medesimi requisiti previsti per le imprese
INTERVENTI AMMESSI: acquisizione di beni, comprese le materie prime necessarie alla produzione di beni o servizi e di merci destinate alla rivendita, o di servizi strumentali all'attività svolta, corsi di formazione, anche di natura universitaria o postuniversitaria, volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali del lavoratore autonomo, dell'imprenditore e dei relativi dipendenti
esigenze di liquidità connesse allo sviluppo dell'attività, compreso il costo di personale aggiuntivo
investimenti in innovazione, in prodotti e soluzioni di ICT, sviluppo organizzativo messa a punto di rodotti e/o servizi che presentino potenzialità concrete di sviluppo e consolidamento di nuova occupazione.
TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTO:  finanziamento con mutuo chirografario a tasso 0, compreso da un minimo di 5.000 euro a un massimo di 15.000 euro.
DURATA: la durata massima del finanziamento è di 5 anni comprensiva della possibilità di godere di 1 anno di preammortamento.
DOMANDE: le domande possono essere presentate a partire dal 15 marzo fino al 31 dicembre 2017.

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO

emilia romagna.azioni.332e 334Emilia Romagna: Progetti per l'attrattività turistica, commerciale e culturale
Pubblicato il Bando ai valere sul Por Fesr 2014-2020, Asse 3, azioni 3.3.2 e 3.3.4: Contributi per imprese operanti nel settore turistico, commerciale e culturale/creativo.
FINALITA: il bando approvato con delibera di Giunta regionale n. 1675 del 17 ottobre 2016 è finalizzato alla promozione e all’accrescimento dell’attrattività turistica e culturale e della domanda di fruizione del territorio, tramite la riqualificazione innovativa delle imprese turistiche, commerciali e culturali e l’offerta di nuovi servizi/prodotti innovativi.
PROGETTI AMMISSIBILI:
- Misura A:progetti innovativi per la valorizzazione del settore ricettivo
- Misura B: progetti innovativi per la valorizzazione del settore del commercio e dei pubblici esercizi
- Misura C: progetti innovativi per la valorizzazione degli attrattori culturali del settore cinematografico, teatrale, musicale e artistico del territorio dell’Emilia-Romagna e per la creazione di nuovi musei d’impresa.
CONTRIBUTO: I contributi previsti nel presente bando sono concessi a fondo perduto, a titolo di rimborso della spesa sostenuta dal beneficiario. 
I contributi sono concessi nelle misure che variano a seconda del regime di aiuto prescelto dal richiedente da un minomo del 10% al massimo del 40%.
L’importo massimo del contributo concedibile, qualunque sia il regime di aiuto prescelto non potrà comunque eccedere la somma complessiva di € 200.000,00.
DOMANDA: La trasmissione delle domande di contributo dovrà essere effettuata esclusivamente per via telematica dal giorno 10/01/2017 al giorno 28/02/2017.

CHIEDI INFORMAZIONI CHIEDI APPUNTAMENTO

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI PRIVATI

 

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI