LAZIO

LAZIO PSR AIUTI AGRICOLTURA 2019LAZIO, NUOVI BANDI PER SOSTEGNO ALL'AGRICOLTURA
--INVESTIMENTI PER MIGLIORARE L’EFFICIENZA ENERGETICA DELLE IMPRESE AGROALIMENTARI:
FINALITA': rendere più efficiente l’uso dell’energia in agricoltura e nell’industria alimentare; incentivare gli investimenti a supporto della competitività e dell’innovazione; favorire l'adozione di tecniche e processi ad elevata efficienza energetica nelle aziende agricole e nell'agro-industria.
BENEFICIARI: imprese agroindustriali, imprese agricole singole o associate, società cooperative che svolgono attività di trasformazione, di trasformazione e commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli.
DOMANDA: scadenza 25 marzo 2019.
--PRODUZIONE E APPROVVIGIONAMENTO DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI:
FINALITÀ: offrire un sostegno alle imprese agroalimentari che realizzano nella Regione Lazio investimenti materiali e/o immateriali per la trasformazione, la trasformazione e commercializzazione e/o lo sviluppo dei prodotti agricoli finalizzati all’approvvigionamento e all’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari.
BENEFICIARI: le imprese agroindustriali, imprese agricole singole o associate, società cooperative che svolgono attività di trasformazione, di trasformazione e commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli.
DOMANDE:  scadenza entro il 25 marzo 2019.
--
INVESTIMENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE PER IL MIGLIORAMENTO DELL’EFFICIENZA ENERGETICA:
FINALITÀ: sostenere le imprese agricole che realizzino investimenti materiali e/o immateriali per l’ammodernamento delle strutture e l’introduzione di tecnologie innovative che dovranno comportare un miglioramento del rendimento globale dell’azienda stessa.
BENEFICIARI: gli agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti.
DOMANDE:entro il 16 marzo 2019.
--AMMODERNAMENTO DELLE STRUTTURE E INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE INNOVATIVE PER L'EFFICIENZA ENERGETICA:
FINALITÀ: potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme, promuovere tecniche innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste; incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio ad un’economia a basse emissioni di carbonio nel settore agroalimentare e forestale; migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole; favorire l'approvvigionamento e l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia; ridurre le emissioni di gas a effetto serra e di ammoniaca; incentivare gli investimenti a supporto della competitività e dell'innovazione; recuperare e valorizzare i sottoprodotti e gli scarti dell’agricoltura, della silvicoltura e dell’industria alimentare; sviluppare le bioenergie.
BENEFICIARI: agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti.
DOMANDE: entro il 16 marzo 2019.
--PRODUZIONE DI ENERGIA DA DESTINARE ALLA VENDITA:
FINALITÀ: favorire la differenziazione dei redditi delle aziende agricole e forestali attraverso idonee forme di attività complementari che comprendano investimenti volti alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti alternative rinnovabili, da destinare alla vendita.
OPERAZIONI FINANZIABILI: le operazioni finanziabili riguardano l’uso di tecnologie innovative in grado di migliorare la remuneratività per le aziende agricole, elevandone i ricavi attraverso la commercializzazione dell’energia prodotta, la valorizzazione dei prodotti, sottoprodotti e residui aziendali anche riducendo i consumi e l’impronta ecologica dell’azienda stessa.
BENEFICIARI: agricoltori attivi in possesso dei requisiti in forma di micro e piccole imprese.
DOMANDE: entro il 16 marzo 2019. 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO COOPERATIVELAZIO: promozione e sostegno della cooperazione.
FINALITÀ: Promuovere e diffondere sul territorio regionale il modello di impresa cooperativa incentivando i processi di aggregazione e le pratiche di partecipazione (Obiettivo Strategico 1), e dare sostegno e impulso alle imprese cooperative tramite l’indennizzo delle spese di tutoraggio delle neo-imprese cooperative in fase di startup (Obiettivo Strategico 2).
CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI CUI ALL’OBIETTIVO STRATEGICO 1: a fondo perduto, fino all’80%.
CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI CUI ALL’OBIETTIVO STRATEGICO 2:  a fondo perduto fino al 30% delle spese ammesse che vanno da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 20.000 euro. 
BENEFICIARI OBIETTIVO STRATEGICO 1: organizzazioni regionali del movimento cooperativo.
BENEFICIARI OBIETTIVO STRATEGICO 2: imprese cooperative, costituite o costituende che necessitino di supporto per lo startup o per il consolidamento nella fase di avvio dell’attività con  sede operativa unica o principale nel territorio del Lazio.
ESCLUSIONI: sono escluse le cooperative sociali.
DOMANDE: scadenza 16 maggio 2019. 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO PRE SEEDBANDO PRE SEED: si tratta del bando che punta a rafforzare l’ecosistema delle startup di Roma e del Lazio per valorizzare e migliorare le buone pratiche, favorire l’attrazione di nuovi investitori sul territorio, sostenere gli spin off della ricerca per favorire il processo di trasferimento tecnologico e intensificare il rapporto tra ricerca, innovazione e imprese. Inoltre punta anche al rafforzamento del legame tra il mondo della ricerca e le imprese attraverso la promozione di spin-off della ricerca. 
BENEFICIARI: Possono partecipare tutte le startup innovative con sede operativa nel Lazio,costituite dopo la data di pubblicazione dell’avviso.
CONTRIBUTO: a fondo perduto,destinato a sosteneredue tipologie di attività: 
a) le start up nate dagli spin-off della ricercae b) lestartup innovative ad alta intensità di conoscenza.
Le modalità di concessione ed erogazione dei contributi si differenziano a seconda della tipologia di attività dei beneficiari.
STARTUP NATE DA SPIN-OFF DELLA RICERCA: in questo caso il contributo va da 10.000 € a 100.000 €e deve corrispondere al massimo alla somma del valore dell’apporto di tempo lavorativo fornito dai “soci innovatori” nel primo anno e del valore dell’apporto di capitale.
STARTUP INNOVATIVE AD ALTA INTENSITÀ DI CONOSCENZA: 
i
n questo caso il contributo è pari al massimo al 100% dell’apporto di capitale fornito dai soci,con un importo che va da 10.000 € a 30.000 €. 
In presenza di investitori terzi e indipendenti(investitori professionali, business angels, raccolta tramite equity crowdfunding) che apportino capitale in misura pari ad almeno 10.000 €,il contributo massimo concedibile è pari a 40.000 €. 
Gli investitori terzi e indipendenti non possono in nessun caso acquisire la maggioranza del capitale sociale.
Sono presenti incentivi per i progetti presentati da Pmi aggregate.
DOMANDE: scadenza fino ad esaurimento fondi.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

lazio cinema internationalFINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE 48 ore.150LAZIO: bando Lazio Cinema International 2018.
FINALITA': sostenere gli investimenti in Coproduzioni audiovisive che prevedano la compartecipazione dell’industria del Lazio con quella estera, una distribuzione di carattere internazionale dei prodotti e la realizzazione di opere che consentano una maggiore visibilità internazionale delle destinazioni turistiche del Lazio.
SPESE AMMISSIBILI: la quota italiana del Costo di Coproduzione eleggibile a carico del o dei beneficiari;
CONTRIBUTO:  la sovvenzione è un contributo a fondo perduto commisurato alle Spese ritenute Ammissibili, sostenute dai beneficiari per la realizzazione di una Coproduzione.
L’ammontare del contributo concedibile per ciascuna Coproduzione è così determinato:
15% delle spese ammissibili, aumentato al 20% nel caso sia la quota di produzione italiana che quella estera sono entrambe pari o superiori al 20%, con un massimo di contributo in valore assoluto di 475.000 Euro;
un ulteriore 5% delle spese ammissibili se la Coproduzione è riconosciuta di Interesse Regionale, con un massimo di contributo in valore assoluto di 100.000 Euro;
un ulteriore 5% delle spese ammissibili se la Coproduzione è riconosciuta di Particolare Interesse Regionale, aumentato al 10% nel caso sia la quota di produzione italiana che quella estera sono entrambe pari o superiori al 20%, con un massimo di contributo in valore assoluto di 225.000 Euro.
BENEFICIARI: le PMI già iscritte al Registro delle Imprese, ovvero a un registro equivalente in uno Stato membro dell’Unione Europea, che sono Produttori Indipendenti e operano prevalentemente nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi”.
REQUISITI: il beneficiario può essere una sola impresa oppure possono esserci più beneficiari (Aggregazione) per una stessa Coproduzione, purché compartecipino ai Costi di Produzione in ragione dell’Accordo di Coproduzione e siano titolari di diritti di sfruttamento dell’Opera almeno per l’Italia.
CAPACITÀ AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E OPERATIVA: i beneficiari devono inoltre presentare una adeguata capacità amministrativa, finanziaria e operativa.
DOMANDA: a partire dal 8 novenbre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO FURC FONDO ROTATIVO PICCOLO CREDITONUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 150 X 75LAZIO: nuovo avviso per le richieste di finanziamento a tasso zero per Pmi e dei professionisti.
FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO (FRPC):  finanzaimenti fino a € 50.000 a tasso zero a Pmi e professionisti senza garanzie.
OBIETTIVI: Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.
RISORSE: 39 milioni €.
SEZIONI AMMESSE: Sezione I: settore manifatturiero;  Sezione II: tutti i settori, con riserva per il settore commercio; Sezione III tutti i settori, esclusivamente per interventi volti al risparmio energetico; Sezione IV: interventi a valere su fondi regionali rivolti ad artigiani, società cooperative, trasporto non di linea, turismo, botteghe storiche.
BENEFICIARI: Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI); i Consorzi e le Reti di Imprese; i liberi professionisti.
AGEVOLAZIONE: finanziamento a tasso zero di importo minimo 10.000 euro e massimo 50.000 euro.
DOMANDE dal 21 settembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO MICROCREDITO 5 STELLELIQUIDITà 150LAZIO: Fondo Microcredito Gruppo 5 Stelle, prestiti a famiglie e microimprese
FONDO MICROCREDITO GRUPPO 5 STELLE: per aiutare le piccole realtà imprenditoriali e le famiglie che devono affrontare spese mediche per i propri figli affetti da gravi patologie, il Gruppo Movimento 5 Stelle Regione Lazio ha deciso di accantonare una parte dei compensi spettanti ai suoi componenti, creando, di concerto con la Regione Lazio, una Sezione Speciale del Fondo regionale per il Microcredito e la Microfinanza, finalizzata all’erogazione di finanziamenti a valere interamente sulle risorse del Fondo.
BENEFICIARI: questi finanziamenti possono essere fondamentali per le micro e piccole imprese che hanno difficoltà di accesso al credito bancario per essere operative e posizionarsi all’interno del mercato, e possono dare un po’ di sollievo alle famiglie che sono costrette ad affrontare spese mediche onerose per curare i propri figli e non hanno possibilità di accedere ai prestiti bancari.
LINEA DI INTERVENTO A: i progetti ritenuti idonei potranno beneficiare di finanziamenti, con la forma tecnica di mutui chirografari, di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili. Sono ammissibili le spese relative al progetto presentato, che andrà realizzato entro 12 mesi dall’ottenimento del prestito.
LINEA DI INTERVENTO B: i finanziamenti hanno la forma tecnica di prestiti personali di importo compreso tra 1.000 e 10.000 euro, a tasso zero, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili.
FINANZIAMENTO: per entrambe le linee di intervento: il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili del progetto, nel rispetto dei massimali previsti dal bando; non sono previsti costi aggiuntivi per il beneficiario (spese di istruttoria, commissioni di erogazione, penale di estinzione anticipata); non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie, né personali; in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al 2% in ragione d’anno.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO A: microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, società cooperative); microimprese ancora da costituire; titolari di partita IVA.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO B: famiglie che devono sostenere i costi relativi alle cure mediche, anche non convenzionali, di figli affetti da gravi patologie.
RISORSE: le risorse sono rese disponibili per finestre annuali. Relativamente all’annualità 2017 la finestra apre 10 giorni dopo la pubblicazione dell’Avviso (16 gennaio 2018) e chiude il 30 giugno 2018. Per le annualità successive, l’apertura delle finestre è fissata al 30 settembre e la chiusura al 30 giugno dell’anno successivo.
DOMANDA: la Regione Lazio, con la Determinazione n. G11557 del  19 settembre 2018, ha stabilito la riapertura dei termini di presentazione delle domande per la finestra annuale 2018 che potranno essere presentate ai Soggetti Erogatori a partire dal 1° ottobre 2018. Scadenza  30 giugno 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO MICROCREDITO 5 STELLELAZIO: Fondo Microcredito Gruppo 5 Stelle, prestiti a famiglie e microimprese
FONDO MICROCREDITO GRUPPO 5 STELLE: per aiutare le piccole realtà imprenditoriali e le famiglie che devono affrontare spese mediche per i propri figli affetti da gravi patologie, il Gruppo Movimento 5 Stelle Regione Lazio ha deciso di accantonare una parte dei compensi spettanti ai suoi componenti, creando, di concerto con la Regione Lazio, una Sezione Speciale del Fondo regionale per il Microcredito e la Microfinanza, finalizzata all’erogazione di finanziamenti a valere interamente sulle risorse del Fondo.
BENEFICIARI: questi finanziamenti possono essere fondamentali per le micro e piccole imprese che hanno difficoltà di accesso al credito bancario per essere operative e posizionarsi all’interno del mercato, e possono dare un po’ di sollievo alle famiglie che sono costrette ad affrontare spese mediche onerose per curare i propri figli e non hanno possibilità di accedere ai prestiti bancari.
LINEA DI INTERVENTO A: i progetti ritenuti idonei potranno beneficiare di finanziamenti, con la forma tecnica di mutui chirografari, di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili. Sono ammissibili le spese relative al progetto presentato, che andrà realizzato entro 12 mesi dall’ottenimento del prestito.
LINEA DI INTERVENTO B: i finanziamenti hanno la forma tecnica di prestiti personali di importo compreso tra 1.000 e 10.000 euro, a tasso zero, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili.
FINANZIAMENTO: per entrambe le linee di intervento: il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili del progetto, nel rispetto dei massimali previsti dal bando; non sono previsti costi aggiuntivi per il beneficiario (spese di istruttoria, commissioni di erogazione, penale di estinzione anticipata); non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie, né personali; in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al 2% in ragione d’anno.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO A: microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, società cooperative); microimprese ancora da costituire; titolari di partita IVA.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO B: famiglie che devono sostenere i costi relativi alle cure mediche, anche non convenzionali, di figli affetti da gravi patologie.
RISORSE: le risorse sono rese disponibili per finestre annuali. Relativamente all’annualità 2017 la finestra apre 10 giorni dopo la pubblicazione dell’Avviso (16 gennaio 2018) e chiude il 30 giugno 2018. Per le annualità successive, l’apertura delle finestre è fissata al 30 settembre e la chiusura al 30 giugno dell’anno successivo.
DOMANDA: per presentare domanda i beneficiari dovranno contattare uno dei soggetti erogatori a partire dal decimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO BONUS ASSUNZIONELAZIO: BONUS PER LE IMPRESE CHE ASSUMONO DISOCCUPATI: si tratta dell'avviso regionale finanziato con risorse del POR Lazio FSE 2014/2020 che prevede l’erogazione di un bonus per l’assunzione a tempo indeterminato o determinato di soggetti (destinatari), residenti nella Regione Lazio o iscritti in uno dei Centri per l’Impiego della Regione Lazio.
CATEGORIE DI DESTINATARI: 
- Persone di età compresa tra 24 e 50 anni prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi4;
- Persone disoccupate o prive d’impiego di età non superiore a 24 anni;
- Persone disoccupate o prive d’impiego con più di 50 anni di età;
- l bonus può interessare anche i cittadini stranieri, in possesso di regolare permesso di soggiorno e con i requisiti sopra descritti.
BENEFICIARI: sono beneficiarie degli aiuti le imprese che assumono, a decorrere dal 1° gennaio 2018, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato lavoratori in possesso dei requisiti su indicati.
COSTI AMMISSIBILI: i costi ammissibili sono dati dal costo salariale annuo del dipendente previo controllo della documentazione richiesta e quella attestante l’avvenuta assunzione e la regolare posizione contributiva (INPS/INAIL).
COSTI SALARIALI: i costi salariali sono costituiti dall’importo totale annuo effettivamente pagabile dall’impresa beneficiaria dell'aiuto in relazione ai lavoratori interessati, comprendente la retribuzione lorda prima delle imposte e i contributi obbligatori, quali gli oneri previdenziali e i contributi assistenziali per figli e familiari.
BONUS: gli importi massimi corrisposti sulla base della tipologia contrattuale prevista per l’assunzione sono i seguenti:
- Contratto a tempo indeterminato (anche in regime di somministrazione). È compreso anche il contratto di apprendistato € 8.000;
- Contratto a tempo determinato maggiore o uguale a 12 mesi (anche in regime di somministrazione) € 5.000;
- Contratto a tempo determinato maggiore o uguale a 6 mesi (anche in regime di somministrazione) € 2.500;
MASSIMALE: ciascuna impresa richiedente non può richiedere aiuti per un importo superiore a 500.000 euro.
TERRITORIALITAì: i lavoratori assunti e per i quali viene chiesto l’aiuto devono essere impiegati presso sedi operative dell’impresa richiedente il contributo ubicate nel territorio della regione Lazio.
DOMANDE: le domande dovranno essere presentate a partire dal 1° marzo 2018 ed entro il 31 gennaio 2019, per le assunzioni effettuate dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO TURISMO E BENI CULTURALILAZIO: BENI CULTURALI E TURISMO. NUOVO BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE.
RISORSE: Il nuovo bando mette a disposizione 15 milioni di euro.
Si tratta del settimo degli otto bandi del programma regionale per la Reindustrializzazione del Lazio, per il quale sono stati stanziati oltre 150 milioni di euro complessivi (più di 100 nel 2017).
CONTRIBUTI :I contributi sono a fondo perduto.
BENEFICIARI: micro, piccole, medie Imprese (Mpmi), grandi imprese, organismi di ricerca e diffusione della conoscenza e loro eventuali aggregazioni temporanee.
PROGETTI AMMESS PER IL TURISMO: progetti che puntino al miglioramento dell’efficienza energetica delle strutture alberghiere; alla realizzazione di servizi digitali per il turismo; al miglioramento dell’offerta di ricettività alberghiera.
PROGETTI AMMESSPER I BENI CULTURALI: i progetti potranno riguardare il miglioramento delle tecnologie relative alla conservazione, al restauro o alla valorizzazione; alla fruizione e gestione.
PROGETTI SEMPLICI: Possono essere presentati da PMI in forma singola e devono essere realizzati entro 12 mesi dalla data di concessione della sovvenzione. L’importo complessivo delle Spese Ammissibili deve essere non inferiore a 50 mila euro. Ogni singolo Progetto Semplice non potrà complessivamente beneficiare di una Sovvenzione superiore a 500.000 euro.
PROGETTI INTEGRATI: L’importo complessivo delle spese ammissibili deve essere non inferiore a 500 mila euro, oppure, se il Progetto è composto da sole Attività RSI, non inferiore a 200 mila euro.
Ogni singolo Progetto Integrato non potrà complessivamente beneficiare di una sovvenzione superiore a 3 milioni di euro
DOMANDE: Progetti Semplici: dal 18 gennaio 2018. Progetti Integrati:dal 23 gennaio 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO GREENLazio Green: 41 milioni per finanziamenti a tasso zero e fondo perduto per investimenti delle imprese.
NUOVE MISURE: presentate le misure per oltre 41,5 milioni di euro tra finanziamenti a tasso zero e fondo perduto per investimenti delle imprese.
IL PROGRAMMA “LAZIO GREEN”, con bandi e investimenti regionali per 55 milioni a sostegno degli investimenti di imprese ed enti locali in materia di efficienza energetica, economia circolare e sostenibilità, è stato presentato oggi a Roma dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.
Durante l’evento, dal sottotitolo “Il futuro sostenibile. L’ambiente come motore di sviluppo e lavoro”, sono state presentate sette misure: quattro avvisi pubblici destinati alle imprese del territorio laziale e tre ai comuni e agli enti locali.
OBIETTIVO COMUNE: proiettare il territorio regionale in un futuro fatto di sviluppo sostenibile, consumi ridotti, gestione ottimizzata delle risorse e minor impatto ambientale, coniugando tutto questo con lo sviluppo e la buona amministrazione.
BANDI DESTINATI ALLE IMPRESE:
- SOSTEGNO ALLE AREE PRODUTTIVE ECOLOGICAMENTE ATTREZZATE: risorse disponibili 20 milioni.
- CIRCULAR ECONOMY ED ENERGIA: risorse disponibili 10 milioni.
- PRESTITI ALLE PMI PER PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: risorse disponibili 9,6 milioni.
- PRESTITI AI TASSISTI PER L’ACQUISTO DI VETTURE ELETTRICHE O IBRIDE: 2 milioni
DOMANDE: leggi sotto l'articolo completo.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO PROSPEX 2 CATALOGOLAZIO, PROSPEX PROGETTI Di PROMOZIONE DELL’EXPORT (PROSPEX).
La Regione Lazio ha approvato l’elenco dei progetti del Secondo Catalogo Regionale PROSPEX (progetti di promozione dell’export) finanziati attraverso il POR FESR 2014-2020 per favorire i processi di internazionalizzazione delle PMI.
FINALITA: favorire l'internazionalizzazione delle PMI consentendo loro di acquistare, con un contributo a fondo perduto del 50%, servizi qualificati offerti da operatori specializzati selezionati e inseriti in un apposito catalogo regionale di Progetti Strutturati di Promozione dell’Export, con servizi e tariffe predefinite (PROSPEX).
BENEFICIARI: i destinatari delle attività che compongono i PROSPEX, e quindi i beneficiari dell’aiuto, sono le PMI (inclusi i liberi professionisti) che abbiano o intendano avere, al più tardi al momento della realizzazione del PROSPEX cui aderiscono, una sede operativa nel territorio del Lazio.
CONTRIBUTO: l’agevolazione è un contributo a fondo perduto commisurato alle spese sostenute dalla PMI che aderisce a un PROSPEX, nel rispetto della normativa sugli Aiuti di Stato.
L’intensità di aiuto è pari al 50% del costo totale sostenuto dalla PMI per partecipare al PROSPEX.
ATTIVITA' PRINCIPALI: i PROSPEX dovranno prevedere almeno due delle seguenti attività principali per almeno il 70% del loro valore:
Attività A. organizzazione di incontri istituzionali, business matching meetings, ricerca partner, visite aziendali, seminari, workshop, convegni, incoming di operatori/buyer esteri, altri eventi promozionali (ad es.: sfilate, degustazioni, mostre);
Attività B. realizzazione di azioni di promozione di filiere produttive regionali, o di gruppi di PMI, nell’ambito di eventi fieristici internazionali, ivi compreso l’allestimento e la messa a disposizione di show room temporanei;
Attività C. spese relative al Temporary Export Manager, per un tempo massimo di 12 mesi;
Attività D. costi per l'ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali sui mercati internazionali; costi per i servizi di consulenza e di sostegno all'innovazione finalizzati al progetto di espansione sui nuovi mercati.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO.FONDO.FUTUROLAZIO: La Regione Lazio ha approvate le nuove disposizioni per il bando destinato alle microimprese costituende o costituite e i titolari di partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali,
con difficoltà di accesso al credito bancario ordinario, che potranno richiedere a un finanziamento a tasso agevolato (1%) fino a 25 mila euro, senza garanzie ad una delle banche convenzionate con Lazio Innova, per finanziare progetti di autoimpiego, l'avvio di nuove imprese o la realizzazione di nuovi progetti di sviluppo.
MICROCREDITO E MICROFINANZA: si tratta delle agevolazioni per il microcredito e la microfinanza (L.R. 10/2006, art. 1, commi 20-28), con un intervento di erogazione di piccoli finanziamenti a tasso agevolato a chi ha un’idea imprenditoriale ma ha difficoltà di accesso al credito bancario.
FONDO FUTURO: permette l’accesso al credito a un tasso dell’1% a tutte quelle piccole e nuove imprese che per il sistema attuale non sono bancabili, che non potrebbero mai avere accesso al credito per avviare o sostenere un’impresa. Un’opportunità per chi vuole aprire un’attività ma non può farlo perché non ha le garanzie per chiedere un prestito.
AGEVOLAZIONE: Prestiti da 5.000 a 25.000 euro al tasso di interesse dell’1%.
REQUISITI: giovani, over 50, soggetti economicamente deboli, lavoratori svantaggiati e altre persone genericamente non bancabilI.
BENEFICIARI:soggetti con difficoltà di accesso al credito bancario ordinario che rientrano nelle seguenti categorie: microimprese costuite o da costituire in una delle seguenti forme giuridiche: Società cooperative; Società di persone; Ditte individuali; Società a responsabilità limitata (S.r.l) Società responsabilità limitata semplificata (S.r.l.s.).soggetti titolari di partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali, con domicilio fiscale nella regione Lazio.
DOMANDA: I beneficiari possono presentare la richiesta per ottenere microcredito, successivamente alla pubblicazione sul BUR, ai soggetti convenzionati con Lazio Innova.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO FURC FONDO ROTATIVO PICCOLO CREDITONUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 150 X 75LAZIO, attivo il Fondo Rotativo per il Piccolo Credito (FRPC): fino 50.000 euro a tasso zero a Pmi senza garanzie.
OBIETTIVI: Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.
RISORSE: 39 milioni di euro per finanziamenti a tasso zero alle PMI.
SEZIONI AMMESSE: Sezione I: settore manifatturiero;  Sezione II: tutti i settori, con riserva per il settore commercio; Sezione III tutti i settori, esclusivamente per interventi volti al risparmio energetico; Sezione IV: interventi a valere su fondi regionali rivolti ad artigiani, società cooperative, trasporto non di linea, turismo, botteghe storiche.
BENEFICIARI: Piccole e Medie Imprese (PMI); i Consorzi e le Reti di Imprese; i liberi professionisti.
AGEVOLAZIONE: finanziamento a tasso zero di importo minimo 10.000 euro e massimo 50.000 euro.
Domande dal 10 luglio 2017.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO CHIEDI LA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE CARATTERE GIALLO GIALLO

LAZIO BONUS ASSUNZIONI IMPRESELAZIO: Bonus Assunzionale per le Imprese
FINALITA': inserimento lavorativo di persone disoccupate/inoccupate che versano in condizione di svantaggio sociale e marginalità attraverso una iniziativa per l’occupazione che persegue anche la finalità di soddisfare i fabbisogni occupazionali del sistema imprenditoriale.
OGGETTO: erogazione di un Bonus per l’assunzione a tempo indeterminato o determinato dei desinatari.
DESTINATARI: Sono destinatari i soggetti di seguito indicati residenti nella Regione Lazio o iscritti in uno dei Centri per l’Impiego della Regione Lazio: a) i disoccupati; b) i soggetti in cerca di occupazione; c) i soggetti percettori di mobilità ordinaria o in deroga o percettori di ammortizzatori sociali;
Possono partecipare anche gli immigrati in possesso di regolare permesso di soggiorno aventi i requisiti sopra descritti.
BENEFICIARI: le imprese che assumono a decorrere dal 1 gennaio 2017 con contratto di lavoro a tempo indeterminato anche part time per un importo massimo di €8.000;  con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato anche part time qualora il destinatario provenga da un percorso di politica attiva promosso dalla Regione Lazio.
IMPORTO MASSIMO PREVISTO PER OGNI ASSUNZIONE: L’importo massimo previsto per ogni assunzione è pari a € 8.000.
BONUS: Il Bonus è riconosciuto nel caso in cui l'assunzione rappresenti un aumento netto del numero di dipendenti dell'impresa interessata rispetto alla media dei 12 mesi precedenti.
SCADENZA: La presentazione delle domande di contributo è a “sportello”. Le stesse dovranno essere presentate a decorrere dal 15 maggio 2017 e fino all’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO CHIEDI LA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE CARATTERE GIALLO GIALLO

lazio artigianato 2017Lazio, approvato il piano specifico di interventi per l'artigianato, ai sensi dell’art. 28 comma 3 della L.R. 3/2015.
LINEE DI INTERVENTO: previste due distinte linee di intervento, la linea di intervento A) denominata “Innovazione e Creatività” e la linea di intervento B) denominata “Centri Servizi per l’Artigianato (C.S.A.)”.
OBIETTIVO: aumentare la produttività e il processo di innovazione delle imprese artigiane, in particolare:
- Sostegno alla competitività delle imprese, alla difesa e al rafforzamento del tessuto imprenditoriale;
- Sostegno all’innovazione tecnologica, organizzativa e commerciale delle imprese, all’apertura di nuovi canali commerciali per via telematica e allo sviluppo delle lavorazioni innovative;
- Sostegno alla creatività delle imprese;
- Servizi alle imprese attraverso i Centri Servizi per l’Artigianato (C.S.A.).
INTERVENTI AMMESSI: La Regione sostiene interventi riguardanti l’innovazione, la creatività o entrambe, finalizzati in particolare a:
-Innovazione tecnologica, organizzativa e commerciale delle imprese e apertura di nuovi canali commerciali per via telematica (e-Commerce );
- Innovazione di prodotto/servizio intesa come introduzione sul mercato di un bene o di un servizio totalmente nuovo o significativamente migliorato rispetto alle sue caratteristiche o usi progettati;
- Innovazione di processo intesa come esecuzione di un prodotto o di un servizio nuovo o significativamente migliorato, come cambiamento strutturale del processo aziendale e della gestione dell’attività con l’obiettivo di rendere l’impresa più efficiente e di ottimizzare i costi e la qualità dei prodotti e servizi.
BENEFICIARI: le imprese artigiane, i consorzi e società consortili e le altre forme aggregative, iscritti all’albo delle imprese artigiane, con sede operativa unica o principale nel Lazio.
CONTRIBUTO: la linea di intervento A, per le Azioni 1, 2 e 3, prevede la concessione di contributi a fondo perduto con procedura a sportello, in regime di “de minimis”, per un massimo dell’80 % delle spese ammissibili. Il contributo massimo concedibile è pari ad € 25.000,00 per le imprese artigiane singole. Per progetti realizzati da imprese costituite in forma aggregata (consorzi, società consortili, reti di imprese ed altre forme aggregative), il limite massimo del contributo concedibile è elevato ad € 70.000,00 ed inoltre le imprese costituenti le forme aggregative non devono essere in numero inferiore a 5.
INVESTIMENTO: Il limite minimo di investimento ammissibile non deve essere inferiore a € 5.000,00 al netto di IVA per le singole imprese, elevabile a € 30.000,00 per le forme aggregative.
MAGGIORAZIONE DEL CONTRIBUTO: al fine di sostenere l’occupazione giovanile, la percentuale di contributo concedibile è elevabile al 100% dell’investimento ammesso nel caso in cui l’impresa artigiana attui iniziative volte all’incremento dell’occupazione di giovani fino a 35 anni.
DOMANDE: gli interventi verranno attuati dalla Direzione regionale competente in materia di artigianato mediante avviso pubblico che fisserà le modalità di accesso, istruttoria e concessione delle agevolazioni.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

lazio prospexLAZIO: POR FESR pubblicato il Bando per progetti di promozione dell’export (PROSPEX).
FINALITA: favorire l'internazionalizzazione delle PMI consentendo loro di acquistare, con un contributo a fondo perduto del 50%, servizi qualificati offerti da operatori specializzati selezionati e inseriti in un apposito catalogo regionale di Progetti Strutturati di Promozione dell’Export, con servizi e tariffe predefinite (PROSPEX).
BENEFICIARI: i destinatari delle attività che compongono i PROSPEX, e quindi i beneficiari dell’aiuto, sono le PMI (inclusi i liberi professionisti) che abbiano o intendano avere, al più tardi al momento della realizzazione del PROSPEX cui aderiscono, una sede operativa nel territorio del Lazio.
CONTRIBUTO: l’agevolazione è un contributo a fondo perduto commisurato alle spese sostenute dalla PMI che aderisce a un PROSPEX, nel rispetto della normativa sugli Aiuti di Stato.
L’intensità di aiuto è pari al 50% del costo totale sostenuto dalla PMI per partecipare al PROSPEX.
ATTIVITA' PRINCIPALI: i PROSPEX dovranno prevedere almeno due delle seguenti attività principali per almeno il 70% del loro valore:
Attività A. organizzazione di incontri istituzionali, business matching meetings, ricerca partner, visite aziendali, seminari, workshop, convegni, incoming di operatori/buyer esteri, altri eventi promozionali (ad es.: sfilate, degustazioni, mostre);
Attività B. realizzazione di azioni di promozione di filiere produttive regionali, o di gruppi di PMI, nell’ambito di eventi fieristici internazionali, ivi compreso l’allestimento e la messa a disposizione di show room temporanei;
Attività C. spese relative al Temporary Export Manager, per un tempo massimo di 12 mesi;
Attività D. costi per l'ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali sui mercati internazionali; costi per i servizi di consulenza e di sostegno all'innovazione finalizzati al progetto di espansione sui nuovi mercati.
ATTENZIONE: Con la determinazione n. G01508 del 13 febbraio 2017 si è precisato che i servizi di viaggio (incluso il soggiorno) per il personale della PMI beneficiaria includono quelli dei dipendenti e degli imprenditori (titolare di ditta individuale, amministratore di società o Libero Professionista).
SCADENZA: a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO PRE SEEDLAZIO - STARTUP INNOVATIVE E RICERCA, al via il nuovo bando da 4 milioni di euro
PRE SEED :il bando punta anche al rafforzamento del legame tra il mondo della ricerca e le imprese attraverso la promozione di spin-off della ricerca.
OBIETTIVO: rafforzare l’ecosistema delle startup di Roma e del Lazio per valorizzare e migliorare le buone pratiche, favorire l’attrazione di nuovi investitori sul territorio, sostenere gli spin off della ricerca per favorire il processo di trasferimento tecnologico e intensificare il rapporto tra ricerca, innovazione e imprese.

RISORSE: la dotazione complessiva del bando è di4 milioni di euro(fondi Por-Fesr 2014-2020),
CONTRIBUTO: uncontributo a fondo perdutodestinato a sosteneredue tipologie di attività: le start up nate dagli spin-off della ricercae lestartup innovative ad alta intensità di conoscenza.
Le modalità di concessione ed erogazione dei contributi si differenziano a seconda della tipologia di attività dei beneficiari.
STARTUP NATE DA SPIN-OFF DELLA RICERCA:
In questo caso il contributo va da 10.000 € a 100.000 €e deve corrispondere al massimo alla somma del valore dell’apporto di tempo lavorativo fornito dai “soci innovatori” nel primo anno e del valore dell’apporto di capitale.
STARTUP INNOVATIVE AD ALTA INTENSITÀ DI CONOSCENZA:
In questo caso il contributo è pari al massimo al 100% dell’apporto di capitale fornito dai soci,con un importo che va da 10.000 € a 30.000 €. In presenza di investitori terzi e indipendenti(investitori professionali, business angels, raccolta tramite equity crowdfunding) che apportino capitale in misura pari ad almeno 10.000 €,il contributo massimo concedibile è pari a 40.000 €. Gli investitori terzi e indipendenti non possono in nessun caso acquisire la maggioranza del capitale sociale. Sono presenti incentivi per i progetti presentati da Pmi aggregate.
BENEFICIARI: Possono partecipare tutte le startup innovative con sede operativa nel Lazio, costituite dopo la data di pubblicazione dell’avviso, che avverrà il prossimo 20 aprile.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO CHIEDI LA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE CARATTERE GIALLO GIALLO

REGIONE LAZIO INTERNAZIONALIZZAZIONELAZIO: internazionalizzazione dell’economia laziale: pubblicato sul burl il primo bando da 5 mln €.
Si tratta di un nuovo avviso pubblico per la concessione di contributi destinati al sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Pmi del Lazio.
FINALITA': obiettivo è quello di concedere contributi a fondo perduto per progetti di internazionalizzazione realizzati dalle piccole e medie imprese laziali – tanto in forma singola che in forma associata – in materia di cooperazione industriale e commerciale, iniziative promozionali e fieristiche, servizi specialistici finalizzati a favorire l’export su mercati esteri di prodotti e servizi regionali.
BENEFICIARI: Piccole e Medie Imprese (inclusi i Liberi Professionisti).
VALORE DEI PROGETTI: I progetti devono avere un valore minimo di 50mila euro, se presentati dalle imprese in forma singola, e di 100mila euro se in forma aggregata, e devono essere realizzati entro un anno dalla data di ammissione alla sovvenzione.
CONTRIBUTO: si tratta di un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 100mila euro per le imprese in forma singola e di 250mila in caso di progetti presentati in forma associata.
AGEVOLAZIONE COMPLESSIVA non potrà superare in valore assoluto l’importo di 100.000 euro per i progetti presentati da PMI in forma singola e l’importo di 250.000 euro per i progetti presentati da Aggregazioni Temporanee.
DOMANDE: dal 14 febbraio 2017.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2

LAZIO IMPRESE CULTURALI 2017LAZIO: Sostegno e sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative.
La Regione Lazio ha pibblicato i criteri per l'emanazione del bando a valere sul Fondo della creatività per il sostegno e lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO per le spese di avvio dell'attività imprenditoriale, per investimente e per la gestione di imprese relative ai primi due anni di attività
BENEFICIARI: Possono presentare domanda micro, piccole e medie imprese  e anche persone private potenziali imprenditori che hanno o intendono aprire almeno una sede operativa nel territorio della Regione Lazio.
SETTORI AMMESSI: -Arti e Beni culturali: Arte, Restauro, Artigianato artistico (di elevata qualità artistica, di continuità con le tradizioni locali o a servizio degli altri settori ammissibili), Tecnologie applicate ai beni culturali, Fotografia; -Architettura e Design: Architettura, Design, Disegno industriale (prototipazione e produzione in piccola scala di oggetti ingegneristici ed artigianali), Design della Moda; -Spettacolo dal vivo e musica; -Audiovisivo; - Editoria.
MASSIMALE CONTRIBUTO: Il contributo, concesso a titolo de minimis, non potrà superare la somma di € 30.000,00.
DOMANDE: i termini verranno stabiliti nel bando in corso di pubblicazione.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2

LAZIO.INCLUSIONE SOCIALELAZIO:al via il bando sull’inclusione sociale: 24 milioni in tre anni
BANDO INCLUSIONE SOCIALE: ventiquattro milioni di euro in tre anni (9 milioni e 600mila euro per le annualità 2017-2018 e 4 milioni e 800mila euro per il 2019) per la presentazione di progetti di presa in carico, orientamento e accompagnamento a percorsi di inclusione sociale attiva, che si inserisce nell'Asse II Inclusione sociale e lotta alla povertà del POR FSE 2014-2020.
DESTINATARI: soggetti del Terzo settore e destinato a persone in particolari condizioni di vulnerabilità e fragilità sociale, al fine di orientarli e accompagnarli in percorsi di rafforzamento personale e sostegno sociale e all’occupabilità futura. Sono destinatari, in particolare:
Donne vittime di violenza prese in carico dalla rete antiviolenza e avviate verso percorsi di autonomia;
Giovani tra i 18 e i 29 anni in condizioni di disagio economico e sociale definito dai seguenti elementi: inoccupazione persistente, famiglie multiproblematiche, condizioni a rischio per uso stupefacenti e micro criminalità;
Giovani adulti tra i 18 e i 35 anni con disabilità (art.3 comma 1 della legge 104/92) e/o disagio psichico medio-grave diagnosticato dalle strutture sanitarie pubbliche;
Persone tra i 16 e i 24 anni di età sottoposte ad almeno un provvedimento definitivo di condanna emesso dall'Autorità giudiziaria con limitazione o restrizione della libertà individuale, in regime di media sicurezza senza aggravanti di pericolosità sociale a 6/9 mesi dal fine pena;
Persone tra i 25 e i 54 anni di età sottoposte ad almeno un provvedimento definitivo di condanna emesso dall'Autorità giudiziaria di limitazione o restrizione della libertà individuale, in regime di media sicurezza senza aggravanti di pericolosità sociale a 6/9 mesi dal fine pena.
Tutti i soggetti destinatari devono essere residenti nella Regione Lazio. Con riferimento ai detenuti, i requisiti sono la domiciliazione presso una casa circondariale della Regione Lazio e la residenza a fine pena nel territorio regionale.
PROGETTI DI INCLUSIONE: dovranno essere caratterizzati da una componente di innovatività che si esprima in molteplici dimensioni, dal modello operativo, alla compartecipazione, all’integrazione delle risorse, agli spazi, alla governance e dovranno essere obbligatoriamente articolati nelle seguenti fasi, per una durata complessiva per singolo destinatario di 600 ore.
CONTRIBUTO: ciascuna proposta potrà avere un importo massimo di 250.000,00 euro.
DOMANDE: dal 15 dicembre 2016 al 15 febbraio 2017.

CHIEDI INFORMAZIONI CHIEDI APPUNTAMENTO

LAZIO.BANDO.CINEMALazio, Cinema: al via il nuovo bando da 10 milioni. Presentato il nuovo bando da 10 milioni per le coproduzioni internazionali.
Si tratta dell’unico bando in Italia destinato alle coproduzioni, e nasce da un grandissimo lavoro di squadra attraverso gli assessorati allo sviluppo economico, alla cultura e alla Roma Lazio Film Commission, coinvolge Mibact, Mise e i principali attori dell’industria audiovisiva.
NOVITA': Quest’anno il bando prevede 10 milioni di euro di investimenti e tante novità:
FINESTRE TEMPORALI: il Bando è articolato in due finestre da 5 milioni di euro ciascuna, la prima apre a novembre 2016, la seconda nella primavera del prossimo anno.
SEMPLICITA': più semplice la presentazione delle domande grazie all’utilizzo del sistema Gecoweb di Lazio Innova
Inoltre con il bando 2016 si è scelto di sostenere ancora di più la capacità del sistema produttivo del territorio di lavorare nelle grandi coproduzioni internazionali, in ogni loro aspetto: sia valorizzando il “girato” nel lazio sia favorendo il coinvolgimento delle imprese della filiera.
Il Lazio si conferma regione europea per il sostegno all'industria del cinema e dell'audiovisivo individuato questo come uno dei pilastri delle politiche culturali e di sviluppo della nostra regione: aumentano le produzioni, aumentano le co-produzioni, aumenta il lavoro, aumenta la promozione del territorio.
Questa nuova edizione del bando per il sostegno alle coproduzioni internazionali vuole ribadire l'interesse della Regione Lazio per il settore del cinema e dell'audiovisivo, anche a seguito del successo dell'avviso pubblicato l'anno scorso, che ha sostenuto la realizzazione di 17 progetti internazionali di alto profilo e questa volta si è scelto di puntare in special modo sugli elementi più innovativi che hanno portato al successo del bando nel 2015 e di valorizzare il 'girato' nel Lazio e di favorire il  coinvolgimento delle imprese della filiera che lavorano nel territorio.

lazio.regioneDalla Regione Lazio nuove opportunità per imprese nel campo del risparmio e dell'efficienza energetici. Pubblicato l'avviso  "Smart Energy Fund - Fondo di ingegneria finanziaria per le Pmi (POR FESR 2007-2013 Attività II.1 “Promozione dell’efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile”. Scopo dell'Avviso è promuovere la riduzione delle emissioni climalteranti dovute alle attività svolte nel territorio regionale e aumentare la competitività delle PMI laziali tramite la riduzione dei loro costi energetici. In particolare, si vuole sostenere la realizzazione di investimenti per il miglioramento dell’efficienza energetica o la produzione di energia rinnovabile, mediante l’erogazione di prestiti agevolati a tasso zero.Gli investimenti in efficienza energetica e per la produzione di energia, finalizzati - anche in parte - all'autoconsumo, devono riguardare immobili esistenti e con destinazione d'uso non abitativa.

I soggetti beneficiari sono le PMI del Lazio che realizzano direttamente il programma di investimento grazie al prestito agevolato ricevuto a valere sul Fondo o che beneficiano dell’agevolazione in forma indiretta, per il tramite di un soggetto terzo (FTT Provider), che ottiene il prestito agevolato e realizza il programma di investimento, trasferendo all’impresa beneficiaria il beneficio del tasso agevolato e dell’efficientamento energetico.
Gli investimenti ammissibili, che devono essere tutti realizzati nel territorio regionale del Lazio, sono i seguenti:  
investimenti semplici: Pannelli Solari termici, Caldaie a condensazione, Sostituzione serramenti e infissi, Installazione apparecchi a LED, Fotovoltaico, Impianti a biomassa legnosa, Pompe di calore elettriche per la produzione di ACS, Pompe di calore elettriche per il condizionamento con potenza inferiore ai 12 kW, Condizionatori ad aria ad alta efficienza con potenza inferiore ai 12 kW; 
investimenti complessi: per la riduzione dei consumi di energia primaria nella misura minima del 10% annuo rispetto alla media degli ultimi due anni; 
investimenti che migliorino di almeno una classe energetica la prestazione energetica generale dell’edificio o unità immobiliare oggetto dell’intervento; 
altri impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili a scala ridotta (capacità istallata inferiore a 500 kWp); impianti ex novo per la cogenerazione ad alto rendimento.

Il prestito agevolato è un mutuo chirografario a tasso zero, ovvero al tasso minimo compatibile con la normativa sugli Aiuti di Stato. I mutui sono erogati con due modalità alternative: “Prestiti Non Cofinanziati" o “Prestiti Cofinanziati”. L’importo non può essere inferiore a 10 mila euro né superiore a 1 milione di euro. 

La presentazione delle domande sarà aperta dalle ore 9 del 10 dicembre 2015. per maggiori informazioni.

LAZIO.FONDO.FILAS.CAPITALE.DI.RISCHIOIl capitale di rischio è uno strumento ritenuto strategico dalla Regione Lazio per supportare la nascita di nuove imprese nel Lazio nonché la crescita dimensionale di quelle già esistenti.
I Fondi gestiti da Filas in tale ambito hanno la finalità di incentivare nel Lazio il mercato del capitale di rischio.

Destinatari degli interventi, che intendono anche stimolare una più forte ed attiva collaborazione pubblico privata nel Venture ed Expansion Capital, sono le PMI industriali o di servizi alle imprese, sane e con piani di sviluppo aventi adeguati contenuti tecnologici o innovativi.

La Regione Lazio attraverso Filas gestisce i Fondi e partecipa, con quote temporanee e di minoranza, al capitale di rischio delle PMI a fronte di un programma di sviluppo pluriennale proposto dalle imprese.

L’intervento pubblico attraverso questi Fondi, che non è di tipo “agevolato” né a “fondo perduto”, deve essere orientato al profitto e teso a far crescere il mercato privato del capitale di rischio, essendo sussidiario e non sostitutivo ad esso, in linea con quanto richiesto dalle norme comunitarie.

I Fondi di capitale di rischio  sono finanziati con risorse pubbliche e finalizzati ad investire nel capitale di rischio delle PMI del Lazio tramite partecipazioni fino ad un massimo del 49,9% del capitale sociale e per massimo 5 anni.

Gli interventi sono effettuati, in via prioritaria, attraverso strumenti di: equity (partecipazioni in aumenti di capitale sociale); quasi equity (sottoscrizione di prestiti obbligazionari convertibili/partecipativi o similari).

Le richieste sono “a sportello” e possono essere presentate in tutti i giorni lavorativi dell’anno fino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Richiedi informazioni

lazio.capitale.di.rischio.200LAZIO, nuovo bando Capitale di rischio. 
È stato pubblicato sul BUR n. 15 del 23 febbraio 2016 l’avviso pubblico relativo al Fondo POR FESR 2007/2013 Attività I.3 – Venture Capital. Finanziato inizialmente interamente con risorse pubbliche comunitarie, nazionali e regionali del POR FESR 2007/2013 per 24 milioni di euro.
Si tratta dello strumento di capitale di rischio gestito da Lazio Innova e finalizzato a stimolare una partnership tra pubblico e privato negli investimenti di Venture Capital nelle start-up e PMI innovative del Lazio.
Il Fondo, che a febbraio 2016 ha una dotazione residua pari a complessiva di 24 6,2 milioni di euro, punta a favorire la nascita e lo sviluppo dell’innovazione nel tessuto imprenditoriale locale e a stimolare lo sviluppo del mercato privato del capitale di rischio nel Lazio.
Obiettivo della misura è “mettere in rete” neo-imprenditori, aziende, investitori istituzionali, business angel ed Enti di ricerca utilizzando il FONDO POR I.3 come strumento “sussidiario” e di stimolo.
Beneficiari sono le Startup e le Pmi industriali o di servizi con programmi di sviluppo innovativi, economicamente sane e con almeno una sede operativa (o interessate ad aprirne una) nel Lazio.
I finanziamenti sono rivolti al più ampio numero di settori.
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 24 febbraio 2016. Chiedi informazioni

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

TROVA IL MIO CONTRIBUTO

TROVA IL MIO CONTRIBUTO

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

TROVA IL MIO CONTRIBUTO

TROVA IL MIO CONTRIBUTO 300

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI