LIGURIA BANDO COMMERCIO 2019

LIGURIA: pubblicato il nuovo bando 2019 per i finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese per la riqualificazione e lo sviluppo del settore del commercio al dettaglio e del settore della somministrazione di alimenti e bevande.
FINALITA': sostenere lo sviluppo delle attività commerciali, con particolare riguardo al settore delle micro piccole e medie imprese, mediante misure di carattere economico-finanziario al fine di migliorare la qualità e l’efficienza della rete distributiva attraverso investimenti diretti alla qualificazione, alla specializzazione e alla trasformazione delle loro attività.
BENEFICIARI: singole micro piccole e medie imprese commerciali che esercitano una delle seguenti attività:
a) vendita al dettaglio effettuata in esercizi di vicinato;
b) somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
c) vendita di merci al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche ed aventi posteggi in concessione per dieci anni;
d) rivendita di generi di monopolio;
e) rivendita di stampa quotidiana e periodica effettuata in punti vendita esclusivi;
f) rivendita dei prodotti farmaceutici, specialità medicinali, dispositivi medici e presidi medico chirurgici;
g) vendita al dettaglio in esercizi commerciali diversi da quelli indicati al paragrafo a) aventi superficie netta di vendita non superiore a 250 mq.
PIANO DI INVESTIMENTO: il piano di investimento ammissibile a finanziamento non potrà essere inferiore a Euro 12.500,00 e superiore a Euro 62.500,00.
FINANZIAMENTO: il finanziamento concedibile, pari all’ 80% del Piano di investimento ammissibile, non potrà essere inferiore ad Euro 10.000,00 e superiore ad Euro 50.000,00.
DOMANDE: a decorrere dal giorno 24 settembre 2019 fino al 27 dicembre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LIGURIA: sostegno agli investimenti del settore del commercio al dettaglio e somministrazione.

 Chiedi un appuntamento a Milano
Chiedi un appuntamento a Brescia
Chiedi un appuntamento a Torino
Chiedi un appuntamento a Verona
Chiedi un appuntamento a Venezia
Chiedi un appuntamento a Genova
Chiedi un appuntamento a Bologna
Chiedi un appuntamento a Ancona
Chiedi un appuntamento a Firenze
Chiedi un appuntamento a Roma
Chiedi un appuntamento a Napoli
Chiedi un appuntamento a Salerno
Chiedi un appuntamento Bari

Chiedi un appuntamento in altre città

LIGURIA BANDO COMMERCIO 2019

Predisposto in attuazione della D.G.R. n. 375 del 10/05/2019

FINALITA'

Sostenere lo sviluppo delle attività commerciali, con particolare riguardo al settore delle micro piccole e medie imprese, mediante misure di carattere economico-finanziario al fine di migliorare la qualità e l’efficienza della rete distributiva attraverso investimenti diretti alla qualificazione, alla specializzazione e alla trasformazione delle loro attività.

BENEFICIARI

Singole micro piccole e medie imprese commerciali, iscritte al Registro delle Imprese, che, al momento della presentazione della domanda, esercitano una delle seguenti attività:

  • a) vendita al dettaglio effettuata in esercizi di vicinato così come classificati dall’articolo 15 comma 1 lettera a) della Legge regionale 3 gennaio 2007 n. 1;
  • b) somministrazione al pubblico di alimenti e bevande così come definita dall’articolo 50 comma 1 lettera a) della Legge regionale 3 gennaio 2007 n. 1, esclusa quella a carattere temporaneo disciplinata dall’articolo 60 della medesima Legge;
  • c) vendita di merci al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche così come definite dall’articolo 27 comma 1 lettera a) della Legge regionale 3 gennaio 2007 n. 1 ed aventi posteggi in concessione per dieci anni. Il requisito sussiste solo se i posteggi in concessione sul territorio ligure rappresentino la maggioranza di quelli in capo all’impresa richiedente.
  • d) rivendita di generi di monopolio, così come disciplinata dalla Legge 22/12/1957 n. 1293 e successive modifiche e dal relativo regolamento di esecuzione approvato con D.P.R. 14/10/1958 n. 1074 e successive modifiche;
    e) rivendita di stampa quotidiana e periodica effettuata in punti vendita esclusivi così definita dall’articolo 65 comma 1 lettera a) della Legge regionale 3 gennaio 2007 n. 1;
  • f) rivendita dei prodotti farmaceutici, specialità medicinali, dispositivi medici e presidi medico chirurgici, così come disciplinati dalla Legge 2 aprile 1968 n. 475 e s.m.i., dalla Legge 8 novembre 1991 n. 362 e s.m.i.;
  • g) vendita al dettaglio in esercizi commerciali diversi da quelli indicati al paragrafo a) aventi superficie netta di vendita non superiore a 250 mq;

Nel caso in cui l’impresa svolga più attività, alcune delle quali non ricomprese nel precedente elenco, l’ammissibilità ad agevolazione è subordinata alla circostanza che il fatturato prevalente, riferito all’ultimo esercizio contabile approvato, riguardi una delle attività elencate al precedente paragrafo.

ESCLUSIONI

Sono esclusi dai benefici del presente Avviso:

  • a) le imprese attive nella produzione primaria di prodotti agricoli, nonché nel settore della pesca e dell’acquacoltura disciplinati dal regolamento (UE) n. 1379/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, relativo all’organizzazione comune dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura e del settore della produzione, fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco;
  • b) le imprese in stato di liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali, ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale per il quale sia intervenuto il relativo decreto di ammissione;
  • c) le imprese in difficoltà secondo l’art. 2 punto 18) del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014;
    d) le imprese oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti l’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l’eventuale revoca di quelli già concessi secondo l’art. 9 comma 2 del Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231.

LOCALIZZAZIONE DEL PIANO DI INVESTIMENTO

Gli interventi facenti parte del Piano di investimento oggetto del presente Avviso devono interessare unità operative ubicate sul territorio regionale ligure, che, al momento della presentazione della domanda, risultino nella disponibilità dell’impresa e registrate presso la CCIAA.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Per le piccole imprese commerciali che esercitano le attività ammissibili, esclusa la vendita e la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche, sono ammesse al contributo le spese riguardanti:

  • A. gli interventi di carattere edilizio che abbiano ad oggetto la/le unità locali, ubicate nel territorio ligure, dove viene esercitata l’attività dell’impresa compresi i vani tecnici ed i locali accessori e che rientrino nell’ambito della Legge regionale 6 giugno 2008 n. 16 (Disciplina dell’attività edilizia) e ss.mm.ii. e Legge regionale 28 giugno 2017 n. 15 (Adeguamento della legislazione regionale in materia di attività edilizia alla disciplina statale dei titoli abilitativi edilizi);
  • B. le pratiche edilizie, per la progettazione architettonica ed impiantistica, per la direzione lavori, per i collaudi e per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione concernenti gli investimenti di cui alla precedente lettera A) fino ad un valore massimo del 5% dei medesimi;
  • C. l’acquisto e l’installazione di impianti, arredi, attrezzatura, nuovi di fabbrica;
  • D. l’acquisto e l’installazione di software e relative licenze d’uso, tecnologie innovative a supporto e nell’ambito del sistema di distribuzione tradizionale (siti internet ad esclusivo carattere conoscitivo/pubblicitario).

Per le piccole imprese commerciali che esercitano le attività di vendita di merci al dettaglio e/o di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche sono ammesse al contributo le spese (al netto dell’IVA) riguardanti:

  • F. l’acquisto di automezzi attrezzati esclusivamente a negozio, nuovi di fabbrica;
  • G. l’acquisto e l’installazione degli arredi e delle attrezzature di conservazione, esposizione e commercializzazione della merce, nuovi di fabbrica, comprese le strutture prefabbricate con le quali viene esercitata l’attività commerciale;
  • E. Sono altresì ammissibili per entrambe le categorie di imprese le spese da sostenere per l’ottenimento di fidejussioni bancarie e/o assicurative e/o soggetti iscritti nell’albo degli intermediari finanziari di cui all’articolo 106 del Decreto legislativo 1 settembre 1993 n. 385 da porre a garanzia della restituzione del finanziamento e/o per l’ottenimento dell’anticipo del 50% del finanziamento stesso, purché non costituiscano l’unica voce di spesa del Piano di investimenti presentato ed ammesso ad agevolazione.

PIANO DI INVESTIMENTO

Il Piano di investimento ammissibile a finanziamento non potrà essere inferiore a Euro 12.500,00 e superiore a Euro 62.500,00 (per Piani di investimento ammissibili superiori si prenderà in considerazione il limite massimo di finanziamento concedibile sotto riportato).

FINANZIAMENTO

Il finanziamento concedibile, pari all’ 80% del Piano di investimento ammissibile, non potrà essere inferiore ad Euro 10.000,00 e superiore ad Euro 50.000,00.

  • Il finanziamento avrà una durata di ammortamento pari a 10 semestri ed un periodo di pre-ammortamento pari a 2 semestri.
  • La prima rata di pre-ammortamento scade al termine del semestre nel quale viene effettuata la prima erogazione a valere sul contratto sottoscritto ai sensi del presente Avviso.
  • Le rate, di preammortamento e di ammortamento, sono pagate in via posticipata al 30/06 e al 31/12 di ogni anno.
  • Al finanziamento si applica un tasso fisso nominale annuo pari all’ 1,25%.

DOMANDE

Le domande di ammissione ad agevolazione, rese sotto forma di dichiarazione sostituiva ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000, devono essere redatte esclusivamente on line, firmate con firma digitale e inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico:

  • a decorrere dal giorno 24 settembre 2019
  • fino al 27 dicembre 2019.
CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

 

 

 

FINANZIAMENTI PRIVATI 800

 

 

SLIDER FINANZIAMENTI AGEVOLATI 800

 

 

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA GRATUITA 800

 

 

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO SLIDER 2019 800

 

 

SMART START BANNER 800X115

 

 

RESTO AL SUD INVITALIA MISE SLIDER 800

 

 

SLIDER FINANZAIMENTO DI STRUTTURE PERMANENTI IN PAESI EXREA UE 800

 

 

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 .

 .

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI SLIDER 800

 .

 . 

LIQUIDITà 800

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

 VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

LombardiaContributi.it

PiemonteContributi.it

VenetoContributi.it

ValledAostaContributi.it

LiguriaContributi.it

TrentinoAltoAdigeContributi.it

FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

EmiliaRomagnaContributi.it

ToscanaContributi.it

UmbriaContributi.it

MarcheContributi.it

LazioContributi.it

AbruzzoContributi.it

MoliseContributi.it

CampaniaContributi.it

PugliaContributi.it

BasilicataContributi.it

CalabriaContributi.it

SiciliaContributi.it

SardegnaContributi.it


 
Logo Italia Contributi
® ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO