LOMBARDIA COOPERATIVE 2019LOMBARDIA: approvati nuovi finanziamenti agevolati con il fondo per il sostegno al credito per le imprese cooperative.
FINALITA': sostenere la creazione e la competitività delle imprese cooperative lombarde, nonché delle cooperative sociali e dei loro consorzi, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da lavoratori provenienti da imprese sottoposte a procedure fallimentari ovvero in condizione di “svantaggio lavorativo”.
BENEFICIARI: le piccole e medie imprese lombarde costituite in forma cooperativa e i loro consorzi (ivi incluse le Cooperative di comunità); i circoli cooperativi, così come definiti dalla L.r. 36/15.
INTERVENTI AMMISSIBILI: lprogetti volti alla creazione e allo sviluppo competitivo delle cooperative lombarde, anche mediante l’acquisizione di rami di azienda o asset aziendali di aziende soggette a procedura concorsuale, da parte di nuove società cooperative, costituite per almeno il 50% da soci che siano stati dipendenti dell’impresa sottoposta a procedura ovvero risultino essere stati in stato di disoccupazione per un totale di 6 mesi, anche non continuativi, nei 3 anni precedenti la presentazione della domanda.
AGEVOLAZIONE: contributo a fondo perduto del 10% delle spese ammesse e un co-finanziamento agevolato o locazione finanziaria di beni strumentali, erogato fino ad un massimo del 60% delle spese ammesse (elevabile fino al 70%, per progetti presentati da cooperative sociali) e per la restante parte su risorse degli Intermediari Finanziari Convenzionati.
MASSIMALE: l’agevolazione sarà concessa sino ad un massimo del 100% della spesa complessiva ammissibile (con esclusione per gli investimenti a carattere immobiliare), fino ad un massimo di € 1.000.000,00 (ovvero € 500.000,00 per le cooperative costituite da non più di 12 mesi ed i circoli cooperativi).
DOMANDA: in attesa della pubblicazione del bando attuativo. 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LOMBARDIA: FONDO PER IL SOSTEGNO AL CREDITO PER LE IMPRESE COOPERATIVE

 

Chiedi un appuntamento a Milano 

Chiedi un appuntamento in altre città

Chiedi un appuntamento su Skype o telefonico

 

LOMBARDIA D.G.R. 19 DICEMBRE 2016 - N. X/6019

Istituzione del fondo per il sostegno al credito per le imprese cooperative lombarde.

FINALITÀ

La finalità generale del Fondo per il sostegno al credito per le imprese cooperative, istituito con la l.r. n.36/2015, è quella di sostenere la creazione e la competitività delle imprese cooperative lombarde, nonché delle cooperative sociali e dei loro consorzi, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da lavoratori provenienti da imprese sottoposte a procedure fallimentari ovvero in condizione di “svantaggio lavorativo”

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria iniziale complessiva è pari ad euro 10.186.050,08.

REGIME DI AIUTO

Le agevolazioni previste saranno concesse nei limiti del Regolamento (UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 sugli aiuti “De minimis”.

  • In base a tale Regolamento, una impresa unica può ottenere aiuti, a qualsiasi titolo, complessivamente non superiori ad euro 200.000,00 o euro 100.000,00 per il settore del trasporto merci per conto terzi, nell’ultimo triennio (art. 3.2).

LOCALIZZAZIONE 

I progetti devono essere realizzati nell’ambito del territorio della Regione Lombardia.

SETTORI ESCLUSI

  • Sono esclusi i settori previsti dal Regolamento “De minimis”)
  • Sono altresì escluse le cooperative edilizie e di abitazione.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda i seguenti soggetti:

  • Le piccole e medie imprese lombarde costituite in forma cooperativa e i loro consorzi (ivi incluse le Cooperative di comunità);
  • I circoli cooperativi, così come definiti dalla L.r. 36/15.

Alla data di presentazione della domanda, le cooperative, devono essere iscritte o aver richiesto l’iscrizione negli Albi e Registri previsti dalla normativa vigente.

  • Le cooperative sociali e i loro consorzi devono essere iscritti all’Albo Regionale delle Cooperative
    Sociali, istituito da Regione Lombardia, ai sensi della L. 381/91.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Le agevolazioni saranno concesse per progetti volti alla creazione e allo sviluppo competitivo delle cooperative lombarde, anche mediante l’acquisizione di rami di azienda o asset aziendali di aziende soggette a procedura concorsuale, da parte di nuove società cooperative, costituite per almeno il 50% da soci che:

  • siano stati dipendenti dell’impresa sottoposta a procedura
  • ovvero risultino essere stati in stato di disoccupazione per un totale di 6 mesi, anche non continuativi, nei 3 anni precedenti la presentazione della domanda.

VALUTAZIONE

La valutazione dei progetti sarà a sportello valutativo secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, sino ad esaurimento delle risorse disponibili.

I criteri di valutazione riguarderanno:

  • 1) Analisi della qualità progettuale dell’investimento;
  • 2) Analisi economico-finanziaria dell’impresa.

DURATA DEI PROGETTI

Fino a 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione dell’agevolazione, elevabili a 18 mesi per investimenti a carattere immobiliare.

ISTRUTTORIA

L’iter istruttorio sarà articolato nella fase formale e in quella di merito per una durata complessiva
fino ad un massimo di 90 giorni (di cui 30 per la formale e 60 per quella di merito), ampliabili fino al 180 giorni per eventuali criticità istruttorie.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione consiste in:

  • un contributo a fondo perduto, a valere sulle risorse regionali, fino ad un massimo del 10% delle spese ammesse;
  • un co-finanziamento agevolato (anche il “Finanziamento”) o locazione finanziaria di beni strumentali (anche il “Leasing”), erogato fino ad un massimo del 60% delle spese ammesse a valere su risorse regionali (elevabile fino al 70%, per progetti presentati da cooperative sociali) e per la restante parte su risorse degli Intermediari Finanziari Convenzionati.

DURATA FINANZIAMENTO

La durata massima del Finanziamento è pari a 7 anni, di cui fino ad un massimo di 2 anni di preammortamento.

  • In presenza di investimenti di carattere immobiliare la durata potrà essere elevata sino a 12 anni.

TASSO AGEVOLATO

All’Intervento Finanziario, sarà applicato un tasso agevolato, pari alla media ponderata del tasso applicato sulle risorse regionali (0,1% per le cooperative sociali e i loro consorzi e 0,5% per gli altri soggetti beneficiari) e del tasso applicato dall’Intermediario Finanziario Convenzionato.

  • Alla quota dell’Intermediario Finanziario Convenzionato sarà applicato un tasso pari all’Euribor (o IRS), maggiorato di uno spread massimo pari al 3,75% annuo in caso di Finanziamento ovvero pari al 4,25% in caso di Leasing.

MASSIMALE

L’agevolazione sarà concessa sino ad un massimo del 100% della spesa complessiva ammissibile
(con esclusione per gli investimenti a carattere immobiliare), fino ad un massimo di euro 1.000.000,00 (ovvero euro 500.000,00 per le cooperative costituite da non più di 12 mesi ed i circoli cooperativi).

  • L’intensità di aiuto sarà verificata secondo le modalità dell’ESL, di cui all’articolo 4 del Regolamento
    (UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 (“De minimis”).

La concessione dei contributi non è rivolta ad impese insolventi ai sensi dell’art. 4.3 del regolamento
(UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 (“De minimis”).

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che comportino spese complessive ammissibili non inferiori a euro 25.000,00 (ovvero euro 20.000 per le cooperative costituite da non più di 12 mesi ed euro 15.000,00 per i circoli cooperativi).

Sono considerate ammissibili le spese per investimenti volti alla creazione e allo sviluppo delle imprese cooperative e dei loro consorzi, quali:

  • beni strumentali,
  • licenze software,
  • affitto locali,
  • acquisto e ristrutturazione degli immobili,
  • acquisto di ramo d’azienda o di asset aziendali di aziende sottoposte a procedure fallimentari (per i progetti cosiddetti “workers buyout”),
  • servizi di consulenza specialistica,
  • spese di commissione per garanzie (nel limite massimo del 2% del programma di investimento ammissibile)
  • e spese generali.

DOMANDE

La domanda dovrà essere presentata esclusivamente in via telematica nei tempi e nelle modalità indicate nel bando attuativo.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

.

 MISE IMPRESE SOCIALI 800 10m

 .

 .

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 .

 .

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 800

 .

 . 

LIQUIDITà 800

 .

 .

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 .

 .

ANTICIPO FATTURE BANNER 800

 .

 .

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 .

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

 VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it


 

 

Logo Italia Contributi

® ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO