MARCHE FILIERE AGROALIMENTARIMARCHE: prorogata a martedì 11 febbraio 2020 la scadenza per la presentazione delle domande sul bando "Progetti Integrati Filiere Agroalimentari attivato in area cratere del sisma".
PROGETTI INTERGRATI FILIERE AGROALIMENTARI: si tratta di progetti che hanno lo scopo di comprendere, in un unico strumento, gli interventi finanziabili con le misure del PSR.
OBIETTIVO: favorire lo sviluppo complessivo di uno o più settori produttivi attraverso l’apporto organizzativo degli imprenditori e degli altri rappresentanti del mondo agricolo più impegnati negli ambiti territoriali individuati. Inoltre si intende favorire la partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità e trasferire al settore primario una maggiore quota di valore aggiunto per le produzioni agroalimentari, mediante la riduzione dei costi organizzativi e di transazione.
BENEFICIARI: raggruppamenti di imprese che operano nel settore della produzione e/o della trasformazione e/o della commercializzazione dei prodotti agricoli, come prodotti in ingresso del processo di trasformazione.
STUMENTO PIF: lo strumento del PIF prevede la stipula di uno specifico “contratto di filiera” sottoscritto dagli imprenditori agricoli e dai soggetti che operano nelle fasi di trasformazione e distribuzione dei prodotti agroalimentari.
FILIERE AGROALIMENTARI: sono quelle che riguardano tutti i prodotti agroalimentari inclusi nell’allegato I del Trattato UE come prodotti in entrata della fase di trasformazione. Sono escluse le filiere che interessano prodotti non alimentari in uscita dal processo di trasformazione.
AMBITO TERRITORIALE: tutti gli investimenti fissi e gli impianti sono interamente localizzati in uno dei comuni del “cratere del sisma”.
DOTAZIONE FINANZIARIA: € 8.100.000,00 ripartita tra le diverse misure come di seguito specificato.
ATTUAZIONE DELLE INIZIATIVE: le iniziative incluse nel primo progetto annuale possono essere attuate dalla data di  resentazione del progetto pluriennale, fino alla data del 31.12.2020 (tale primo progetto annuale avrà pertanto una durata temporale diversa da 365 giorni);
CONTRIBUTOil massimale di contributo per il triennio è pari ad € 600.000,00, mentre il massimale di contributo annuale è pari ad € 200.000,00;
DOMANDE: scadenza  11 febbraio 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

MARCHE, PROGETTI INTERGRATI FILIERE AGROALIMENTARI

 Chiedi un appuntamento a Milano
Chiedi un appuntamento a Brescia
Chiedi un appuntamento a Torino
Chiedi un appuntamento a Verona
Chiedi un appuntamento a Venezia
Chiedi un appuntamento a Perugia
Chiedi un appuntamento a Bologna
Chiedi un appuntamento a Ancona
Chiedi un appuntamento a Firenze
Chiedi un appuntamento a Roma
Chiedi un appuntamento a Napoli
Chiedi un appuntamento a Salerno
Chiedi un appuntamento Bari

Chiedi un appuntamento in altre città

MARCHE, PROGETTI INTERGRATI FILIERE AGROALIMENTARI

Progetti che hanno lo scopo di comprendere, in un unico strumento, gli interventi finanziabili con le misure del PSR.

FINALITA'

Garantire il sostegno a favore delle imprese aderenti ad un progetto integrato di filiera (PIF) con lo scopo di comprendere, in un unico strumento, gli interventi finanziabili con le misure del PSR in un uno o più settori produttivi.

  • Tali progetti rappresentano una modalità partecipativa pluridisciplinare volta a favorire lo sviluppo complessivo del settore agroalimentare con l’apporto organizzativo degli imprenditori agricoli e degli altri operatori del settore.

L’obiettivo è quello di stimolare la partecipazione degli agricoltori in ogni fase della filiera e trasferire al settore primario una maggiore quota di valore aggiunto per le produzioni agroalimentari, anche tramite la riduzione dei costi organizzativi e di transazione.

STUMENTO PIF

Lo strumento del PIF prevede la stipula di uno specifico “contratto di filiera” sottoscritto dagli imprenditori agricoli e dai soggetti che operano nelle fasi di trasformazione e distribuzione dei prodotti agroalimentari.

FILIERE AGROALIMENTARI

Le filiere agroalimentari, finanziate dal presente bando, sono quelle che riguardano tutti i prodotti agroalimentari inclusi nell’allegato I del Trattato UE come prodotti in entrata della fase di trasformazione.

  • Sono escluse le filiere che interessano prodotti non alimentari in uscita dal processo di trasformazione.

AMBITO TERRITORIALE

Tutti gli investimenti fissi e gli impianti sono interamente localizzati in uno dei comuni del “cratere del sisma”,

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria complessiva per il presente bando è pari ad € 8.100.000,00 ripartita tra le diverse misure come di seguito specificato.

AIUTO AGLI INVESTIMENTI

Per gli aiuti agli investimenti materiali e immateriali, per le tipologie di intervento e per le relative spese ammissibili, si rimanda ai bandi delle singole misure attivabili all’interno del PIF.

  • Tutte le misure attivabili all’interno del PIF devono prevedere esclusivamente interventi connessi e commisurati alle produzioni di filiera.

Di seguito si riportano gli elementi specifici che modificano o integrano quanto stabilito dai rispettivi bandi di riferimento per le diverse sottomisure nel caso di attivazione nelle Filiere Agroalimentari.

  • Nel caso di investimenti riguardanti il settore vitivinicolo si deve tener conto della demarcazione con il Piano Strategico Nazionale vino.

MISURA 1.1 OPERAZIONE A)

– Azioni formative rivolte agli addetti del settore agricolo, alimentare e forestale 

La Misura si attua per il tramite di enti di formazione accreditati ai sensi della DGR n. 2164/2001 e successive modificazioni ed integrazioni da parte della Regione Marche.

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n.143 del 13/04/2017 e ss. mm. ii. (DDS n. 267 del 18/09/2018 e DDS n. 167 del 16/04/2019)

  • Elementi specifici che modificano o integrano il bando di cui sopra per l’applicazione in filiera Per tale Misura il progetto formativo dovrà essere espresso in relazione al fabbisogno di formazione degli aderenti alla Filiera Agroalimentare, sulle tematiche specifiche del PIF e con una quantificazione in base alle necessità ed ai potenziali destinatari delle azioni formative.

Il progetto formativo deve contenere le attività formative con l’indicazione delle tematiche, la loro rilevanza ed ogni altro elemento ritenuto utile a definire gli interventi di formazione necessari all’area in questione.

MISURA 1.2 OPERAZIONE A)

- Azioni informative relative al miglioramento economico delle aziende agricole e forestali

Sono finanziate azioni informative (attività di reperimento, elaborazione e trasferimento di informazioni) e dimostrative (attività di dimostrazione volte a trasferire la conoscenza).

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n.328 del 24/10/2018.

  • Elementi specifici che modificano o integrano il bando di cui sopra per l’applicazione in filiera Fermo restando le regole fissate nello specifico bando, l’attivazione di tale misura all’interno delle Filiere Agroalimentari prevede che:
    1. il beneficiario della misura è il Soggetto Promotore della filiera;
    2. per adeguato numero di sedi si intende almeno una sede nel territorio del cratere del sisma su cui opera la filiera;
    3. la durata massima del progetto di informazione è fissata in base alla durata del PIF;

il sostegno è concesso in forma di contributo a fondo perduto, con una intensità del 100% delle spese ammissibili per le azioni di informazione;

  • il progetto formativo dovrà essere espresso in relazione al fabbisogno di informazione degli aderenti al PIF così come indicato nel Business plan di filiera e basato su argomenti strettamente attinenti agli obiettivi della filiera;
  • il massimale di contributo per progetto è di € 40.000,00;
  • Ogni Soggetto Promotore può presentare un unico progetto per tutto il periodo di durata della filiera.

MISURA 3.1

– Operazione A) Supporto a titolo di incentivo per i costi di partecipazione ai sistemi di qualità

La misura è finalizzata a incentivare nuove adesioni ai regimi di qualità agricoli e alimentari.
Bando di riferimento: bando emanato con DDS n. 246 del 28/08/2018

MISURA 3.2

– Operazione A) Sostegno per attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di
produttori nel mercato interno.

La misura intende sostenere le azioni di informazione e di promozione dei prodotti di qualità così da favorire la conoscenza da parte dei consumatori dei sistemi di qualità riconosciuti dall’Unione Europea ed una maggiore diffusione di prodotti certificati.

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n. 317 del 15 ottobre 2018 e ss.mm.ii (DDS n. 386 del 04/12/2018, DDS n. 15 del 23/01/2019 e DDS n. 67 del 25/02/2019).

ATTUAZIONE DELLE INIZIATIVE: le iniziative incluse nel primo progetto annuale possono essere attuate dalla data di  resentazione del progetto pluriennale, fino alla data del 31.12.2020 (tale primo progetto annuale avrà pertanto una durata temporale diversa da 365 giorni);

CONTRIBUTO: Il massimale di contributo per il triennio è pari ad € 600.000,00, mentre il massimale di contributo annuale è pari ad € 200.000,00;

  • I progetti annuali definitivi successivi al primo saranno presentati, con le modalità previste dal bando, alle seguenti scadenze:
    - 31.10.2020 secondo progetto annuale definitivo (Gennaio-Dicembre 2021);
    - 31.10.2021 terzo progetto annuale definitivo (Gennaio-Dicembre 2022);

MISURA 4.1.

– Sostegno ad investimenti nelle aziende agricole.

La sottomisura è finalizzata a garantire il sostegno del settore della produzione primaria attraverso il miglioramento della competitività delle imprese agricole.

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n. 104 del 05/04/2018 e successive modificazioni ed integrazioni.

Elementi specifici che modificano o integrano il bando di cui sopra per l’applicazione in filiera
Fermo restando le regole fissate nello specifico bando, l’attivazione di tale sottomisura all’interno delle filiere agroalimentari prevede che:

  • 1. Tutti gli investimenti devono essere strettamente correlati alla partecipazione dell’impresa al progetto di filiera, così come desumibile dal contratto di filiera sottoscritto dalla stessa;
    2. Il massimale per singola impresa è pari a 250.000 Euro di contributo nel limite di € 750.000 per beneficiario per l’intero periodo 2014-2020;
    3. Sono ammissibili per il settore vitivinicolo macchinari ed attrezzature riferite alla fase di produzione e trasporto delle uve;
    4. Sono esclusi dal sostegno tutti gli investimenti ammissibili ai sensi dell’articolo 50 del reg. (UE) n. 1308/2013, ad eccezione dei seguenti investimenti:
  • a) realizzazione di punti vendita aziendali per commercializzare soltanto i prodotti compresi
    nell’Allegato I del Trattato sia in entrata che in uscita del processo di lavorazione, nel rispetto delle seguenti condizioni:
    • 1) sono esclusi i punti vendita aziendali che commercializzano prevalentemente (in termini di fatturato) prodotti vitivinicoli di cui all’Allegato VII parte II del Reg. (UE) n. 1308/2013;
    • 3) oltre il 60% della materia lavorata e venduta nel punto vendita sia di provenienza aziendale.

MISURA 4.2.

– Operazione A) Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/ commercializzazione
e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli.

  • La misura è finalizzata a garantire il sostegno alle imprese agroalimentari che realizzano investimenti materiali e immateriali, funzionali all’ammodernamento delle strutture di trasformazione, e commercializzazione.

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n. 241 del 09/08/2018 e successive modificazioni ed integrazioni.

  • Elementi specifici che modificano o integrano il bando di cui sopra per l’applicazione in filiera Fermo restando le regole fissate nello specifico bando, l’attivazione di tale sottomisura all’interno delle filiere agroalimentari prevede che:
    1. sono esclusi tutti gli investimenti relativi al settore vitivinicolo;
    2. tutti gli investimenti devono essere strettamente correlati alla partecipazione dell’impresa al progetto di filiera, così come desumibile dal contratto di filiera sottoscritto dalla stessa;
    3. gli investimenti per impianti di energia da fonti rinnovabili non possiedono i requisiti di cui all’Operazione B, pertanto non possono concorrere al raggiungimento della percentuale minima di investimento che determina l’attribuzione dello specifico punteggio di priorità;

Il massimale per singola impresa è pari ad € 800.000,00 di contributo nel limite di € 3.500.000,00 per beneficiario per l’intero periodo 2014-2020 ;

OGGETTO DEL CONTRATTO DI FILIERA: possono essere, oltre ai prodotti di qualità (DOP, IGP, STG, QM e BIO), tutti i prodotti che in ingresso del processo di trasformazione risultino inclusi nell’allegato I del TFUE;

Le quantità di prodotto relative alla materia prima lavorata dagli impianti finanziati, deve provenire per almeno il 60% dai produttori agricoli sottoscrittori del contratto di filiera, anche ubicati fuori dall’area del cratere del sisma e della Regione Marche.

MISURA 6.4A AZIONE 5

– Realizzazione punti vendita extra-aziendali per la commercializzazione di prodotti allegato 1 e di prodotti allegato 1 solo come input

La sottomisura è finalizzata alla valorizzazione dei prodotti agroalimentari attraverso la creazione di punti vendita extra aziendali nell’ambito della multifunzionalità aziendale.

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n. 194 del 16/05/2019.

MISURA 16.2

– Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie 

La sottomisura mira ad elevare, attraverso la cooperazione tra più partner, il livello di innovazione delle imprese agricole, alimentari e forestali e degli operatori pubblici e privati delle aree rurali, nell’ambito delle tematiche oggetto del progetto di filiera o dell’accordo agroambientale di area di riferimento.

BANDO DI RIFERIMENTO: bando emanato con DDS n. 7 del 29/01/2017 e DDS n. 43 del 11/02/2019.

Elementi specifici che modificano o integrano il bando di cui sopra per l’applicazione in filiera
Fermo restando le regole fissate nello specifico bando, l’attivazione di tale sottomisura all’interno delle filiere agroalimentari prevede che:

1. per ciascuna filiera può essere previsto un solo progetto a valere sulla sottomisura 16.2.
2. il massimale per singolo progetto è pari a € 150.000,00
3. sono ammissibili interventi riguardanti anche il benessere animale;
4. I progetti pilota potranno anche essere finalizzati a promuovere lo sviluppo sostenibile delle aree rurali e delle comunità locali in termini di modalità innovative di organizzazione di servizi, di promozione del territorio, di valorizzazione e tutela dei beni ambientali e naturali anche attraverso la diversificazione delle attività agricole;

Sono ammissibili anche le azioni all’attivazione di strumenti di prevenzione delle patologie animali e delle epizoozie;

Sono applicabili i costi orari standard relativi alle categorie sia del personale dipendente di Università e degli enti pubblici di ricerca, sia del personale dipendente e del titolare delle imprese agricole del partenariato di seguito riportate:

  • personale dipendente a tempo determinato e indeterminato delle Università e degli enti
    pubblici di ricerca, secondo i valori riportati nella tabella seguente.

DOMANDE

Scadenza  11 febbraio 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

 

 

FINANZIAMENTI PRIVATI 800

 

 

SLIDER FINANZIAMENTI AGEVOLATI 800

 

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA GRATUITA 800

 

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO SLIDER 2019 800

 

 

SMART START BANNER 800X115

 

 

RESTO AL SUD INVITALIA MISE SLIDER 800

 

SLIDER FINANZAIMENTO DI STRUTTURE PERMANENTI IN PAESI EXREA UE 800

 

 

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI SLIDER 800

 

 

LIQUIDITà 800

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

 

VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

-LombardiaContributi.it

-PiemonteContributi.

-VenetoContributi.it

-ValledAostaContributi.it

-LiguriaContributi.it

-TrentinoAltoAdigeContributi.it

-FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

-EmiliaRomagnaContributi.it

-ToscanaContributi.it

-UmbriaContributi.it

-MarcheContributi.it

-LazioContributi.it

-AbruzzoContributi.it

-MoliseContributi.it

-CampaniaContributi.it

-PugliaContributi.it

-BasilicataContributi.it

-CalabriaContributi.it

-SiciliaContributi.it

-SardegnaContributi.it


 
Logo Italia Contributi
®ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

 


FINANZIAMENTI BEI

FINANZIAMENTO GARANTITO CON PROVVISTA BEI

 

ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

 

BONUS SUD

credito dimposta sud 300 2019

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

CREDITO D'IMPOSTA 50% PER RICERCA E SVILUPPO

CREDITO DI IMPOSTA 300

 

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

COLLABORA CON NOI

SEI UN PROFESSIONISTA FINANZIAMENTI 250

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI PRIVATI

 

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI