TRENTINO ALTO ADIGE

TRENTINO NUOVE IMPRESEPROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO: niovo bando di sostegno all'avvio di nuove imprese per soggetti in particolare condizione di svantaggio.
FINALITÀ: sostenere la nascita di piccole nuove imprese e favorire la vocazione all’autoimprenditorialità, con particolare attenzione ai soggetti in condizione di svantaggio: disoccupati, lavoratori che hanno perso l’impiego a causa di calamità naturali, giovani fino a 35 anni, over 50 e donne.  
BENEFICIARI: le piccole imprese costituite da non più di 12 mesi antecedenti alla data di presentazione della domanda, promosse da neoimprenditori, quali: 
A) (CATEGORIA 1): persone di qualunque età prive di occupazione per cause dovute alla calamità naturale avvenuta in Provincia autonoma di Trento nel periodo 27–30 ottobre 2018;
B) (CATEGORIA 2 ): persone di qualunque età che negli ultimi 6 mesi hanno usufruito in Provincia autonoma di Trento dei lavori socialmente utili Nazionali - Progettone - Azione 19; 
C) (CATEGORIA 3): persone di qualunque età disoccupate, iscritte alle liste di collocamento della Provincia autonoma di Trento da almeno 12 mesi; 
D) (CATEGORIA 4): giovani con meno di 35 anni di età privi di occupazione da almeno 3 mesi sul territorio della  Provincia autonoma di Trento e donne senza limite di età prive di occupazione da almeno 3 mesi sul territorio della Provincia autonoma di Trento; 
E)(CATEGORIA 5): persone con età superiore a 50 anni prive di occupazione da almeno 6 mesi sul territorio della Provincia autonoma di Trento.
COSTI DI AVVIAMENTO: l’ente pubblico finanzia in parte i costi di avviamento dell’impresa, sostenuti nei primi tre anni di attività, da un minimo di 10.000 a un massimo di 49.000 euro.
CONTRIBUTO: il contributo è concesso nel limite massimo del 70% come da tabella sottosatante, a seconda della categoria di appartenenza del neoimprenditore, applicabili ad un massimale di spesa ammissibile a contributo pari ad euro 70.000,00 per ciascuna domanda.
MASSIMALE CONTRIBUTI: i contributi previsti possono arrivare a un massimo di 49.000 euro e sono rapportati alla spesa ammissibile (massimo 70.000 euro); la soglia minima di rendicontazione è di 10.000 euro.
DOMANDA:  fino al 31 ottobre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

Senza titolo 4La Provincia Autonoma di Trento ha approvato i criteri e le modalità attuative ed integrative del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020 della Provincia Autonoma di Trento per l’operazione 4.2.1 “Trasfomazione dei prodotti agricoli”.
BENEFICIARI: possono beneficiare dell'aiuto le imprese singole o associate, che svolgono attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, comprese le grandi imprese.
REQUISITI: i richiedenti, al momento della presentazione della domanda, devono essere in possesso dei seguenti requisiti: a. l'iscrizione nell’apposita sezione del registro delle imprese presso la C.C.I.A.A. della provincia di Trento; b. nel caso di società cooperative o loro consorzi, l'iscrizione nel Registro provinciale degli enti cooperativi.
MASSIMALI: l'importo minimo di spesa richiesto per ogni singola domanda di finanziamento deve essere pari ad almeno 30.000,00 €.  La spesa massima ammissibile a contributo è pari a 2 milioni di €.  Nel settore ortofrutticolo e limitatamente ai prodotti ricompresi dall’O.C.M. Ortofrutta, sono ammesse iniziative per un costo totale preventivato pari o superiore a 1 milione di euro.
CONTRIBUTO: Le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto capitale.  I tassi di finanziamento sulla spesa ammessa sono i seguenti:
40% della spesa ritenuta ammissibile, per tutte le tipologie di iniziative regolate dal bando; 20% della spesa ritenuta ammissibile, per l'acquisto e la riconversione tecnologica di linee di imbottigliamento e confezionamento, nell'ambito del settore vitivinicolo.
DOMANDE: le domande di contributo per l’anno 2016 devono essere presentate dal 01 giugno al 15 luglio 2016. Dal giorno 15 ottobre fino al 15 novembre per gli anni 2017 e 2019.

Clicca qui per richiedere maggiori informazioni

TRENTINO.PSR.CREAZIONE ATTIVITA.EXTRA AGRICOLE 2Trento: Bando Operazione 6.4.1. Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra- agricole.
FINALITA': l'operazione ha l’obiettivo di migliorare l’attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione nonché quello di mantenere e creare nuove opportunità occupazionali tramite il sostegno alle iniziative che consentano una diversificazione delle attività non agricole.
BENEFICIARI: a) gli agricoltori: le imprese con partita Iva agricola iscritte alla Camera di
Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato fin dalla data di presentazione della domanda;
b) le associazioni di agricoltori: i consorzi e le società tra imprese agricole e le reti di imprese agricole, iscritti alla CCIIAA.
RISORSE A DISPOSIZIONE: 2.000.000 Euro.
SPESA MASSIMA:limite minimo di spesa ammessa per domanda di aiuto 15.000 euro.
CONTRIBUTO: Le agevolazioni sono concesse in forma di contributo in conto capitale. I livelli agevolativi sulla spesa ammessa sono i seguenti:
- costruzione o miglioramento di beni immobili, ivi compresi gli impianti fissi 40%
- acquisti di beni mobili, acquisizione e sviluppo di programmi informatici 30%.
Su tali livelli si applica una maggiorazione di 10 punti percentuali per i giovani agricoltori beneficiari di premio insediamento,
DOMANDE: in prima applicazione, dal giorno 1 giugno 2016 e fino al 15 luglio 2016; dal giorno 2 ottobre 2017 e fino al 30 novembre 2017;dal giorno 1 ottobre 2018 e fino al 30 novembre 2018.

Clicca qui per richiedere maggiori informazioni

Trento.Psr.foresteProvincia autonoma di Trento, Programma di sviluppo rurale: ecco le misure per il settore forestale. 

La Giunta Provinciale ha approvato una delibera con cui vengono disciplinati i criteri e le modalità di accesso ai contributi per il settore forestale, per tutto l’arco di validità del Programma di sviluppo rurale 2014 -2020.

Per il settore forestale è previsto uno stanziamento complessivo di 28 milioni di euro.

Le 5 operazioni forestali sono: 

operazione 4.3.2. – viabilità forestale. Il tasso del sostegno è variabile tra il 40 e il 60% del costo dell’opera, in funzione della tipologia dell’intervento.

operazione 8.5.1. – interventi selvicolturali. Sostegno pari al 100%, escluse le spese tecniche che restano a carico del richiedente.

operazione 4.4.1 – recupero habitat in fase regressiva. Sostegno pari al 100%.

Operazione 4.4.2 – recinzioni tradizionali e interventi di prevenzione dei danni da grandi carnivori. Tasso del sostegno previsto tra il 60 e 70%.

Operazione 8.6.1 - investimenti in macchine ed attrezzature per le imprese forestali. Tasso del sostegno tra il 35 e 40%.

Per tutte le operazioni è indetto dal servizio foreste e fauna un bando annuale con scadenza al 30 aprile di ogni anno (30 aprile 2016 il primo).

Richiedi informazioni

Trento.PsrPSR Trentino, ecco il pacchetto agricoltura 2016. dei 300 milioni assegnati al Trentino, 170 andranno alla zootecnia. Liquidazioni accelerate per aiutare le imprese in crisi di liquidità.

La Provincia autonoma di Trento è impegnata in questo scorcio finale d'anno ad accelerare la liquidazione degli aiuti alle aziende agricole, con particolare riferimento a quelle zootecniche, per aiutarle a fare fronte alla situazione di crisi di liquidità che caratterizza anche le imprese del settore primario.

Si tratta del "pacchetto agricoltura 2016", l'insieme delle misure, strumenti e iniziative in cantiere per far decollare il nuovo Programma di sviluppo rurale 2014-2020. I primi bandi del nuovo PSR vedranno la luce in gennaio-febbraio, tra questi anche i bandi per gli investimenti delle aziende agricole e quello per il premio di insediamento (40 mila euro) ai giovani agricoltori. i giovani agricoltori dovranno dimostrare di avere già iniziato l'attività e dovranno impegnarsi a mantenerla in essere per almeno dieci anni.

Nel nuovo PSR anche l'iniziativa Leader, che con 18 milioni di euro coinvolgerà fino al 2020 i territori di ben 7 Comunità. Chiedi informazioni

TRENTO.ACCESSO.AL.CREDITOTrento: Facilitazioni per l'accesso al credito.
Possono accedere alle agevolazioni le imprese, i consorzi di imprese, gli enti e le associazioni per le attività d’impresa.
Gli strumenti agevolativi intervengono su due fronti: rafforzamento finanziario e patrimoniale delle imprese e sostegno al sistema delle garanzia finanziarie.
Sul fronte della patrimonializzazione sono previsti i seguenti interventi: capitalizzazione sostenuta attraverso i prestiti partecipativi e rafforzamento patrimoniale delle imprese con l’apporto di nuove risorse pubbliche -private da parte di terzi (private equity).
La Provincia destina in tal senso specifiche risorse per promuovere, tramite appositi fondi partecipativi, il capitale di rischio delle imprese. 
Richiedi informazioni

TRENTO.PROVINCIA.200

TRENTO, approvati nuovi criteri per gli aiuti specifici per la nuova imprenditorialità e la nuova imprenditorialità femminile e giovanile della Legge provinciale sugli incentivi alle imprese.

Si tratta degli aiuti alla nuova imprenditorialita’ e alle nuove imprese femminili e giovanili applicabili alle domande presentate a partire dal 1 marzo 2016.

Beneficiari dei contributi sono le piccole imprese già costituite o, nel caso di imprese di donne e giovani, rilevate da non più di 24 mesi al momento della presentazione della domanda.

Le piccole imprese devono essere promosse da neoimprenditori, oppure da donne e giovani.

Sono spese ammissibili ai contributi quelle sostenute nei sei mesi precedenti la data della domanda e nei primi cinque anni dalla costituzione o dal rilevamento dell'impresa.

Il limiti massimi di spesa ammissibile variano da euro 40.000 a 80.000 come segue: 1) Nuove piccole imprese, max  euro 40.000,00; 2) Nuove piccole imprese costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi max euro 80.000,00; 3) Nuove piccole imprese femminili/giovanili max euro 80.000,00.

Le misure di contributo sono le seguenti: 1) Nuove piccole imprese: 30%; 2) Nuove piccole imprese costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi: 40%; 3) Nuove piccole imprese costituite da soggetti disoccupati da almeno 12 mesi e che oltre i 24 mesi precedenti la costituzione o il rilevamento della nuova impresa non risultano essere titolari o soci di altra impresa con partecipazione superiore al 20%: 50%; 4) nuove piccole imprese femminili/giovanili: 50%. Chiedi informazioni

bOLZANO.FINANZIAMENTI.AGEVOLATI.CONTRIBUTI.IMPRESELa Provincia Autonoma di Bolzano ha approvato i nuovi criteri di concessione dei finanziamenti agevolati ai settori artigianato, industria, commercio e servizi  e il fondo di rotazione e i contributi a fondo perduto per il settore turismo.

Si tratta di un contributo in conto interessi per finanziamenti fino a 1.200.000 per le PMi e 2.000.000 euro per le grandi imprese. Il contributo non può superare il 20% dei costi ammissibili. I finanziamenti sono regolati come segue: a) la durata massima del periodo di ammortamento del mutuo è di quindici anni per i beni immobili e di dieci anni per i beni mobili; tale periodo può comprendere al massimo un anno di preammortamento; la quota di partecipazione al finanziamento a carico della Provincia non può superare le percentuali massime di seguito elencate: durata fino a 10 anni = max. 60%, durata fino a 15 anni = max. 55%, durata fino a 20 anni = max. 50%. Le percentuali possono essere aumentate del 5%. Inoltre sono ammissibili mutui per liquidità fino a 80.000 euro. I beneficiari sono imprese che svolgono un’attività economica sul territorio della provincia di Bolzano.
Misura aperta fino ad esaurimento fondi.

Chiedi Informazioni

BOLZANO.AGRITURISMOProvincia Autonoma di Bolzano: approvati i nuovi criteri per la concessione di aiuti per investimenti e le misure a favore delle attività agrituristiche, ai sensi dell’articolo 14 della legge provinciale 19 settembre 2008, n. 7.

Finalità: incentivazione della multifunzionalità in agricoltura, la diversificazione del reddito degli imprenditori agricoli, nonché la valorizzazione della produzione agricola locale.

I beneficiari degli aiuti della legge provinciale sono imprenditori agricoli singoli a) che svolgono direttamente l’attività agricola nell’azienda in qualità di proprietari, usufruttuari o affittuari, e b) che sono iscritti all’anagrafe provinciale degli imprenditori agricoli, e c) che sono iscritti nell’elenco comunale di cui all’articolo 8, comma 4, della legge provinciale, oppure d) per i quali la Ripartizione provinciale Agricoltura ha accertato la sussistenza dei requisiti per l’esercizio delle attività agrituristiche. Beneficiari degli aiuti di cui all’articolo 14, comma 2, della legge provinciale sono enti ed associazioni che operano nel settore agricolo.

Aiuto: le iniziative vengono agevolate tramite la concessione di aiuti in forma di contributi in conto capitale e/o mutui dal fondo di rotazione ai sensi delle legge provinciale 14 aprile 1991, n. 9, e successive modifiche.  La somma degli importi del contributo in conto capitale e del mutuo non può essere superiore alla spesa ammessa ad agevolazione.

Per le iniziative di cui all’articolo 5, comma 2, possono essere concessi contributi in conto capitale fino ad un massimo del 75 per cento delle spese ammissibili. Per quanto riguarda i mutui dal fondo di rotazione, l’importo massimo che può essere concesso corrisponde al totale delle spese ammesse, dedotti gli eventuali contributi concessi in conto capitale.

Richiedi informazioni

Bolzano.Consuelena.Incentivi.FormazioneBolzano: la Giunta provinciale ha deciso oggi di ripristinare i finanziamenti alle imprese per servizi di consulenza, formazione e analisi di mercato.
Riaperti i termini per le domande di incentivi alle imprese per consulenza e formazione.
Un pilastro di questo nuovo modello, concordato dal presidente Kompatscher nell’autunno 2014 con le organizzazioni economiche, è costituito dagli investimenti immateriali, in cui rientrano appunto i settori della formazione, della consulenza e altre misure per la diffusione della conoscenza.
BENEFICIARI: tutte le imprese altoatesine dei settori artigianato, industria, commercio e servizi.
ATTIVITA' AMMESSE: si può trattare di attività di aggiornamento professionale interna o esterna rivolta al personale o a titolari dell’azienda. Sono ammessi anche gli onorari per consulenti e istituti di ricerca o le spese per analisi e studi.
FINANZIAMENTO: il finanziamento previsto arriva al 50% dei costi, ha detto Kompatscher, l’importo massimo di spesa è di 100mila euro per le PMI e di 150mila per le grandi imprese. 
DOMANDA: Il termine per l’inoltro delle domande, solo in forma digitale, scade il 30 settembre di ogni anno, compreso il 2016

Clicca qui per richiedere maggiori informazioni

FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

MICROCREDITO

MICROCREDITO 2019

 

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI